Utente
Buongiorno,
vorrei sapere in che modo esattamente la prolattina puo` incidere sull'impianto.
So che inibisce il picco di LH, quindi l'ovulazione, ma nel caso in cui avvenga l'ovulazione, la prolattina puo` incidere sul successo dell'impianto dell'embrione?
Sto ancora allattando la mia primogenita ed ho avuto una gravidanza biochimica il mese scorso (due test lievemente positivi, seguiti da flusso mestruale abbondante pochi giorni dopo). Lo stesso e` avvenuto pochi mesi prima - ad un controllo ginecologico dopo 6 gg di ritardo era stata riscontrata una simil-camera gestazionale tramite ecografia tv, ma le beta erano negative. Il ginecologo mi disse che il quadro era compatibile con una gravidanza biochimica.
Grazie dei chiarimenti

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La iperprolattinemia non influenza assolutamente l'impianto iniziale della gravidanza.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottor Blasi,
grazie della celere risposta. Quindi secondo lei le due gravidanze biochimiche non sarebbero da attribuire all'iperprolattinemia fisiologica? esistono altri fattori legati all'allattamento che potrebbero incidere sull'impianto embrionale?

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Legati all'allattamento,no!
Bisogna ricercare altre cause.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Gent.le dottor Blasi,

ritiene opportuno eseguire degli accertamenti dopo due gravidanze biochimiche? quali potrebbero esserne le cause (oltre alle possibili cause genetiche)? Lo stress - come unico fattore - puo` provocare delle gravidanze biochimiche?

La prima gravidanza e` arrivata senza problemi e con decorso fisiologico. Ho 28 anni e sono in buona salute, non ho particolarmente fretta di rimanere nuovamente incinta, ma ovviamente non vorrei ci fossero patologie non diagnosticate.

La ringrazio nuovamente per il tempo che mi vorra` dedicare.

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Controlli i valori della funzionalità TIROIDEA e bisogna valutare ed escludere patologie autoimmuni.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Provvedero`, grazie dottore. Per quanto riguarda le patologie autoimmuni, e` possibile che esse siano presenti nonostante la prima gravidanza si sia svolta senza alcun problema?

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Può succedere,fattori scatenati dalla prima gravidanza,
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente
Ok grazie dott. Blasi, buon lavoro!

[#9]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#10] dopo  
Utente
Gent.le dott. Blasi,
le scrivo per ulteriori chiarimenti.

Ho effettuato le analisi per la tiroide e tutto risulta nella norma. Per le patologie autoimmuni, il mio gineclogo ha ritenuto opportuno aspettare un eventuale ulteriore aborto prima di effetuare altri accertamenti.

Il mio ginecologo e` scettico riguardo la mia presunta ovulazione, nonostante le due gravidanze biochimiche, a cause dell'allattamento. Al momento della visita - venerdi` 27 maggio, 11mo giorno del ciclo - gli ho comunicato che percepivo la presenza di muco ovuilatorio, nonostante un lieve sanguinamento.

Lo stesso giorno, l'ecografia TV ha evidenziato un endometrio di 12 mm e un follicolo dominante di 16 mm.

Secondo lei questo quadro porta ad escludere una possibile ovulazione per questo ciclo?

Domenica (13mo giorno, due gg dopo l'ecografia) ho avvertito i soliti dolori legati all'ovulazione, possibile?

Grazie del tempo che mi vorra` dedicare.

[#11]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il diametro minimo per parlare di un follicolo di tipo ovulatorio e di 18 mm,quindi non male!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI