Utente
Buongiorno, avrei bisogno di un chiarimento... Io ho sempre preso ginoden ma in seguito a spotting ogni mese e questo mese anche macchiette marroni piu scure il ginecologo ha deciso di farmi cambiare pillola e di farmi prendere un farmaco straniero ( sono all' estero) che e' uguale a loette. Ho terminato l ultimo blister di ginoden domenica e come sempre mercoledì e' iniziato il ciclo... Il medico mi ha detto di iniziare a prendere la confezione della nuova pillola il giorno dell inizio del ciclo... E cosi' ho fatto...Ma in genere secondo e terzo giorno sono "intensi" e ieri in effetti e' stato cosi' oggi invece (3' giorno) il ciclo e ' piu scarso del solito... Puo' essere dovuto al fatto che la sospensione e stata piu breve del solito? Altra domanda... Anche se la pillola e piu leggera sono comunque protetta?? Grazie infinite!

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Tutto quello che mi racconta è normale nel passaggio da una pillola ad un'altra,la copertura contraccettiva è presente.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
la ringrazio infinitamente!!!
volevo solo essere certa di essermi spiegata bene...
ho terminato di prendere ginoden questa domenica ed ho iniziato l'altra pillola questo mercoledì....non so se era chiaro...quindi questo è l' "ultimo ciclo" con ginoden e non il primo dopo aver preso per un mese loette...ho preso per la prima volta loette questo mercoledì..ed il ciclo è scarso...

altra cosa...se ha tempo vorrei inoltrarle un messaggio che avevo già spedito la settimana scorsa (è il primo in assoluto che ho mandato al vostro sito) ma una dottoressa ha risposto solamente in minima parte...

"""Gentile dottore,
al momento mi trovo all’estero ed è per questo che vi scrivo. Sono una ragazza di 24 anni che da qualche anno prende la pillola (GINODEN) a causa di cisti alle ovaie. Sbagliando in passato l’ho sempre presa in maniera molto irregolare ma da un anno a questa parte avendo un fidanzato la prendo sempre in maniera molto precisa, ossia tutti i giorni alle 8.30 del mattino ed anche quando potrei dormire un’ora in più comunque metto la sveglia e la prendo sempre alla stessa ora. Oltre a ciò con il mio ragazzo ci proteggiamo anche sempre usando il preservativo e questo a causa del vero e proprio TERRORE che ho di rimanere incinta, tant’è che circa 6 mesi fa ho addirittura avuto una gastrite in seguito a questo timore fortunatamente infondato. Inoltre se capita che mi vengano crampi allo stomaco per evitare spiacevoli sorprese corro subito a prenderne un'altra…anche se a volte magari senza che si verifichi reale diarrea (questo mese ad esempio è successo due volte…in genere nessuna o al massimo 1 o 2 volte). Da qualche mese capita che circa a metà tra un ciclo e l’altro si verifichino delle piccolissime perdite di muco rosa marroncino che il ginecologo di qui dice siano causate proprio dal forte stress a cui mi sottopone questa mia paura, infatti, nei tre mesi in cui sono stata più rilassata e tranquilla queste perdite sono scomparse oppure sono successe solamente un giorno in seguito ad episodi di forte stress o arrabbiature. Questo mese però (non mi ritengo stressata) sempre a metà del ciclo sono comparse nuovamente e l’ultimo di questi tre giorni in cui si sono presentate quando mi sono alzata dal letto erano molto scure e presentavano quella specie di “straccetti” o meglio quelle parti un po’ più solide che di solito mi vengono durante il ciclo…ma in forma minore… ora la mia domanda è la seguente…è normale??? Il prossimo ciclo deve arrivare mercoledì prossimo. Per il resto il mio ciclo prendendo la pillola è sempre molto regolare e lo era anche prima di prenderla…Il giorno prima di questo episodio sono stata dal ginecologo qui che mi ha fatto ecografie e visite varie ed ha detto che all’interno è tutto ok.
La mia seconda domanda è la seguente: il ginecologo vuole farmi cambiare la pillola e mi ha detto di terminare il mio blister ed il giorno in cui compare il ciclo iniziare a prendere per un mese un’altra pillola (leggendo i componenti ho visto che è uguale alla loette italiana 0,10 mg/0,02 mg levonogestrel/ethinylestradiol) e poi il mese successivo di riiniziare a prendere Ginoden…lei cosa ne pensa? Questa seconda pillola non è più leggera? Mi garantisce comunque la protezione? Farà sparire ugualmente le macchiette anche se è più leggera?
Comunque mi fido di questo ginecologo è solo che non essendo in italia e lui non conoscendo Ginoden volevo sapere il parere di un medico italiano..
La ringrazio infinitamente"""




p.s. con il ciclo scarso che sto avendo ora in seguito al passaggio da ginoden a loette questi "straccetti" come li chiamo io non li ho visti...solo normale sangue...posso stare tranquilla secondo lei?? non serve che faccio test vero??
la ringrazio ancora infinitamente dottor Blasi!!
grazie molte!
saluti

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ho letto attentamente.
Il cambio in questo caso è legato al diverso rapporto tra il dosaggio ESTROGENI/PROGESTINICO ,ma l'effetto contraccettivo è mantenuto in ogni caso.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
grazie mille!!!! in effetti anche gli altri giorni sono stati un po piu scarsi del solito...ma il terzo era proprio scarso scarso..
quindi secondo lei fare un test sarebbe superfluo, vero?? alla fine prendo sempre la pillola perfetta e uso il preservativo...forse dovrei solo vivere il tutto in maniera piu tranquilla e meno ansiosa...
la ringrazio davvero dell'attenzione e le auguro buone feste!
saluti

[#5] dopo  
Utente
buongiorno dottore,
scusi se la disturbo ancora...
un mese fa le avevo scritto come può veder qui sopra... (in riassunto ho sempre preso ginoden, questo mese ho preso loette per vedere se dello spotting estenuante spariva ed ora che ho avuto il ciclo il ginecologo mi ha fatto tornare a ginoden quindi ginoden, loette e di nuovo ginoden in tre mesi...)
dopo aver preso per un mese il corrispettivo straniero di loette il ginecologo al primo giorno del ciclo mi ha fatto prendere nuovamente ginoden....il ciclo è arrivato spaccando il secondo (ho fatto il conto della differenza delle ore avendo cambiato orario di assunzione della pillola) ed i primi due giorni sono stati perfetti.. (il primo è stato già intenso perchè avendo cambiato orario di assunzione il ciclo mi è venuto già al mattino al contrario del solito che veniva alla sera...) oggi anche...ma già da questa sera (secondo giorno) noto che il ciclo è quasi già sparito...
può essere per l'ennesimo cambio della pillola e perchè ginoden è molto più forte di loette?
anche il mese scorso col passaggio da ginoden a loette due giorni dopo aver ripreso la pillola (sempre il giorno dell'arrivo del ciclo) il ciclo si era già ridotto di molto rispetto al solito...ma questo mese sembra che abbia intenzione di finire molto molto prima...
che mi dice???
due mesi di ciclo breve c'è da preoccuparsi o posso stare tranquilla?
altra cosa...
il ciclo mi è venuto alla mattina ed io ho preso la pilola alla sera verso le 23.00...tutto ok, giusto?
la ringrazio!
saluti

[#6]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ma questi cambi continui di pillola,non danno la possibilità all'organismo di adattarsi.
Questo spiegherebbe un po' tutto!
Per il resto il comportamento è stato corretto.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente
gentile dottore,
scusi se la disturbo...oggi ho sentito dire che la soia interferisce con la pillola anticoncezionale a causa degli isoflavoni (che non ho la più pallida idea di cosa siano..) è vero o è solo una leggenda metropolitana?
io adoro la cucina cinese ed un paio di volte al mese vado al ristorante cinese dove la soia si sa è di casa..
questa sera invece ho cucinato io un pollo alle mandorle e del riso con della salsa di soia...5 cucchiai in tutto ed abbiamo mangiato in 5....
posso stare tranquilla?
io la pillola la prendo verso le 22:15 quindi circa 2 ore e mezza dopo cena... ne approfitto per un'altra domanda...cambia qualcosa se la pillola viene assunta prima dopo o durante i pasti?
la ringrazio
anticipatamente

[#8]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nessun problema!!!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente
grazie mille!!
gentilissimo come sempre...
buona giornata

[#10] dopo  
Utente
gentile dottore,
avrei un quesito da porle...
premettendo che prendo la pillola sempre molto regolarmente senza sgarrare mai di un ora e che quindi il mio corpo e abituato a molta regolarita nell assunzione volevo sapere se c e un modo per far slittare il ciclo di una settimana.
Le spiego: durante l anno capita molto raramente che io abbia ferie ed il prossimo mese ce le avro....ovviamente esattamente in concomitanza con il ciclo. Oggi prendo la penultiuma pillola di questo mese, martedi mi verra il ciclo, poi ricomincero a prenderla e alla prossima pausa (quella delpriossimo mese non quella di questo) mi verra il ciclo esattamente quando inizia la vacanza. ho letto su internet che e possibile prendere due confezioni di seguito senza la pausa (ma l idea non mi entusiasma) per avere il ciclo una settimana prima delle ferie oppure prendere questo mese 28 pillole cioe una settimana in piu e poi fare la pausa in modo da far slittare questo ciclo e di conseguenza il prossimo di una settimana in avanti (cosi facendo prenderei questo mese 28 compresse , poi farei la pausa di 7 giorno e poi come sempre di nuovo 21 pillole....e possibile??? io preferirei questa soluzione se fosse possibile perche l idea di saltare proprio il ciclo un po mi spaventa...lei che dice?? grazie mille!

[#11]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non mestruare non porta a nessun danno.

Anche quella delle 28 compresse è un po antifisiologica.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#12] dopo  
Utente
gentile dottore,
avrei una domanda...
ieri verso 21.30 ho assunto la pillola (la seconda del blister). circa a mezzanotte e mezza ho mangiato un croissant e sono andata verso l una a fare la doccia (mi e capitato ancora di avere poi diarrea per aver preso freddo facendo la doccia ma non so perche ieri ho mangiato di nuovo un croissant poco prima della doccia.). All' una e mezza (4 ore esatte dopo la pillola) ho iniziato ad avere un po di mal di pancia tipo quando si sta per avere una scarica di diarrea che pero non c e stata...mi sono addormentata senza andare in bagno ma i dolori erano quasi gli stessi di quando ho avutoi le scarich tanto che stavo per alzarmi ma poi e passato. Ora la domanda e la seguente: avendo avuto solo i dolori senza che ci sia stata la scarica la pillola e stata assorbita ugualmente?
altra domanda...stamattina alle 9.30 per sicurezza appena svegliata ho preso un altra pillola da un blister di scorta...e poco dopo ho avuto lo stesso mal di pancia (meno forte) sono andata in bagno ma la consistenza delle feci era normalissima..
posso stare tranquilla per la protezione contraccettiva?
quindi riassumendo:
1. Avendo solo il mal di pancia simile a quello della diarrea senza scarica la pillola viene assornìbita lo stesso?
2. Avendo preso la pillola stamattina 12 ore e 15 minuti dopo quella di ieri sera posso stare tranquilla (tentendo conto dei dolori avuti stamattina seguiti alle feci normali)?

p.s. so che la pillola se dimenticata non comporta rischi se presa entro 12 ore... e nel foglietto illustrtivo della mia c'è scritto che se dimenticata (o incertezza nell asorbimento) dopo le 12 ore nella prima settimana bisogna usare altre precauzioni per sette giorni)
la ringrazio
saluti

[#13]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il comportamento è stato (esageratamente) corretto .
Per diarrea si intende l'eliminazione di feci acquose con ripetute scariche.
Non si tratta del suo caso.La copertura contraccettiva è presente.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#14] dopo  
Utente
scusi l' ultima domanda...
nel penultimo messaggio che le ho mandato le chiedevo informazioni perchè devo andare in ferie e per evitare il ciclo proprio in quei giorni mi aveva consigliato di attaccare due blister da 21 compresse senza fare la pausa in modo che non si preseti l emorragia da sospensione mentre sono in vacanza. Ora avrei biogno solo di una delucidazione: Dato che ho uno stomaco che appena prende freddo mi manda in bagno diretta volevo apere come comportarmi se avviene ad esempio diarrea.
sulla mia scatola c'è scritto che in caso di diarrea o mancata assunzione
1. nella prima settimana devo usare metodi supplementari e prendere la compressa
2. nella seconda basta prendere la compressa quando ci si accorge
3. nella terza o si interrompe l assunzione si fa la pausa e si riprende oppure si prende anche la nuova confezione senza pause.
alla luce di ciò i prendendo due scatole attaccate come mi devo comportare se ad esempio mi viene un attacco di diarrea mettiamo nella 4. settimana di assunzione???
come se fosse la prima del nuovo blister (come in realtà è senza però che abbia fatto la pausa) o come una normale seconda settimana (dato che avrò preso la pillola sia le settimane prima che quelle dopo)?
spero di essere riuscita a spiegarmi...in poche parole prendendo due scatole attaccate mi devo comportare come se fossi nella seconda settimana per tutte le 4 settimane centrali (nella prima e l'ultima come la normale prima e ultima) oppure ricomicia tutto dall'inizio alla fine del primo blister?
grazie e buona giornata!

[#15]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
4^ settimana di assunzione = 1^ del nuovo blister .,
Questa equazione è fondamentale,pur saltando il flusso mestruale.
Dal punto di vista sicurezza contraccettiva ,con questa modalità di assunzione aumenta.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#16] dopo  
Utente
quindi per capirsi... se io la 4 settimana di assunzione (la prima del secondo blistr consecutivo) dovessi dimenticarne una, cosa che non è mai successa, se non la assumo entro le 12 ore devo usare precauzioni aggiuntive per i 7 giorni successivi e rischierei gravidanze se avessi avuto rapporti nella settimana precedente (come c'è scritto che bisogna fare se si dimentica nella prima settimana di assunzione)?

[#17]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Noto che è tutto chiaro!
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#18] dopo  
Utente
buongiorno dottore,
scusi se la disturbo.
Come scritto circa due mesi fa in concomitanza con le ferie ho preso due blister di pillola attaccati per evitare le perdite da interruzioni. Durante la prima settimana del secondo blister ho avuto per due giorni un' influenza intestinale e gastrite ed ho assunto peridon, tachipirina o ibuprofene e pastiglie per il mal d'auto poichè ero in viaggio, tutto ciò NON vicino all'orario di assunzione della pillola. Inoltre ho avuto scariche di diarrea e vomito ma ho sempre preso una compressa di pillola da un blister di emergenza NEL CASO IN CUI CIO SIA AVVENUTO ENTRO LE 4 ORE DALL ASSUNZIONE DELLA PILLOLA. Una volta ho mangiato verso le 22:00, poi ho preso la pillola alle 23:00 e quando mi sono svegliata alle 12:00 (quindi ben 13 ore dopo ho vomitato quello che avevo mangiato prima della pillola...ma credo sia ininfluente) ed in quel caso NON ne ha presa un'altra perchè erano passate ben 13 ore. Durante il secodo blister solamente un giorno ho avuto delle piccole macchiette verso la 10' compressa ma quelle ce le ho sempre in quel periodo. Poi è venuto il ciclo, preciso sia come giorni, che orario, che durata, l'unica differenza è stata che è stato un po più fastidioso del solito (ma sopportabilissimo anche senza dover prendere antidolorifici), solamente che ogni tanto sentivo delle fitte alla pancia e poi il ciclo che aumentava un po di intensità...cosa che di solito è impercettibile nel mio caso, ma per il resto è stato tutto esattamente come il solito. Dopo la pausa ho ripreso tranquillamente la pillola e oggi alla 12'compressa ho avuto macchiette. Capita che nei giorni in cui ho queste macchiette se devo defecare subito dopo le macchiette sono un po piu rossiccie e poi smettono probabilmente a causa della spinta per dover andare in bagno ma sono comunque appena di color rosa o marroncino. Oggi invece dopo essere andata in bagno a defecare con qualche difficoltà ho notato che le macchiette erano un po di piu e rosse e mi sono un po spaventata...può essere per i due blister assieme? cmq ora è tornato tutto normale e le macchiette come sempre sono di nuovo praticamente sparite.
Posso stare tranquilla?
la ringrazio

[#19]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sono state escluse patologie legate alle emorroidi?
Queste ultime a volte sanguinano e "simulano perdite mestruali".
L'assunzione continua senza pausa non porta aquesti problemi.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#20] dopo  
Utente
le perdite erano vaginali, ne sono certa....di emorroidi non soffro e piccole perdite all'incirca tra la 10 e la 13 compressa ce le ho quasi tutti i mesi da circa un anno ormai....in seguito a queste perdite nei mesi scorsi sono stata visitata dal mio ginecologo che mi ha detto che è tutto ok e semplicemente di ignorarle perchè a suo avviso sono date dallo stress, in effetti nei periodi più spensierati a volte non ci sono proprio.
quando ci sono, ci sono tutto il giorno e subito dopo aver defecato con un po di fatica sono un po piu intense ma comunque molto lievi.è come se invece di uscire poco alla volta e quindi un po marroncine con lo sforzo escono tutte assieme e color rosa...ma sono comunque perdite vaginali minime che a mala pena sporcano la carta..non sono grandi perdite. Anche questa volta è stato uguale solo che sono state color sangue vivo e un po di piu come quantità, ma comunque sempre piccole perdite che vedo solo pulendomi, dato il colore mi sono preoccupata, e come sono comparse subito dopo sono sparite...
secondo lei?
Per quanto riguarda l'assunzione della pillola durante l'influenza intestinale posso considerarmi tranquilla?
grazie e saluti

[#21] dopo  
Utente
gentile dotore, scusi se la disturbo, ma ho richiesto un consulto nei giorni scorsi ai medici del sito ma non ho ricevuto risposta...
le spiego: io prendo sempre la pillola corretamente ogni mese senza mai sgarrare, ma non so perche mi ronza nella testa l'immagine del blister di luglio iniziato un giorno prima, ossia il giovedì invece del venerdì... probabilmente è solo psicologico..anche perchè secondo i calcoli di quando mi è venuto il ciclo e dei giorni, l'ho presa correttamente il venerdì la prima compressa....il ciclo è venuto ed ora il dubbio...il mese scorso (agosto) ho presa il venerdì la prima..e se avessi sbagliato il mese prima? la pausa sarebbe durata un giorno in piu..così nel dubbio ho protetto con il preservativo tutti i rapporti del mese scorso, il ciclo è arrivato correttamente ed ora ho iniziato il nuovo blister di nuovo il venerdì...ho sbagliato? avrei dovuto iniziare un giorno prima per recuperare il giorno in cui ipoteticamente ( ma poco probbilemente) l'ho iniziato un giorno dopo il mese scorso?
ossia...se una per sbaglio inizia il blister un giorno dopo, oltre a proteggersi ulteriormente per tutto il mese, la scatola successiva la deve prendere dopo 6 giorni o 7? io l'ho iniziata dopo 7..posso stare tranqulla? premetto che fin d'ora nel dubbio ho sempre usato anche il preservativo il mese scorso e questo non ho ancora avuto rapporti...devo continuare a usarlo o sono protetta?
la ringrazio!

[#22]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Con l'inizio del nuovo blister tutto si azzera ,quindi nessuna protezione è necessaria.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#23] dopo  
Utente
quindi avendo fatto ipoteticamente una pausa piu lunga di un giorno il mese scorso, questo blister (ossia il successivo a quello preso in ritardo) lo prendo tranquillamente dopo 7 giorni di pausa, giusto? e sono protetta da subito quando inizio...
vorrei essere sicura di aver aver capito bene e quindi di aver agito nel modo giusto...
la ringrazio fin dìora per la risposta, sempre molto genitle!

[#24]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Si esattamente ,ha inteso bene.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#25] dopo  
Utente
Gentile dottore, scrivo a lei dopo che la mia richiesta di consulto non ha avuto risposta nello spazio di lettura per tutti i medici. Le invio il messaggio così come l ho inviato in precedenza. Specifico che la pillola che prendo è ginoden. Nella speranza di una risposta la ringrazio anticipatamente.
salve!
sono una ragazza di 26 anni che da anni prende la pillola a causa di cisti ovariche e che da piu di due anni la prende con estrema precisone. A causa di una polmonite mi è stato prescritto l antibiotico Giasion 400 che ho iniziato a pendere lunedì mattina (ossia al 4' giorno dell ultima settimana del blister della pillola). Specifico che nell ultimo mese NON HO AVUTO ALCUN RAPPORTO con il mio ragazzo ma volevo comunque porle delle domade:
1. Giasion interferisce con la pillola?
2. Dovrò continuare a prenderlo sicuramente almeno fino a giovedì prossimo (ossia il giorno prima di iniziare il nuovo blister della pillola dopo la settimana di pausa) percio volevo sapere da quando potrò ritenermi coperta di nuovo contraccettivamente nel caso in cui interferisse
3. Non è questo il caso, ma se in futuro dovessi prendere l antibiotico in un mese in cui ho avuto rapporti, come interferirebbe l assunzione con i rapporti avuti prima dell inizio dell assunzione dell antibiotico?
per ulteriore informazione prendo la pillola generalmente verso le 9.30 ma dato che piu o meno alla stessa ora devo rendere l antibiotico ho posticipato un po per allontanare l assunzione dei due frmaci...
la ringrazio!
saluti

[#26]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
1. Sì perchè trattasi di antibiotico
2. dopo la fine del blister
3. dipende dal tipo di antibiotico.
I rapporti a rischio sono quelli avvenuti durante e post antibiotico
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#27] dopo  
Utente
La ringrazio della risposta....ma non capisco....
Il mio medico di base ha guardato sul. Computer e ha detto che non interferisce, su internet ho letto che interferisce ma con certe pillole a base di etinilsradiolo no, ho cercato sul bugiardino ma non c'è scritto nilla....da altre parti ancora c'è scritto che interferisce così come dice lei, un medico su un altro consulto sempre su questo sito dice di no...non capisco...a cosa sono dovuti questi pareri discordanti? la ringrazio ancora infinitamente della pazienza!
Saluti

[#28] dopo  
Utente
La ringrazio della risposta....ma non capisco....
Il mio medico di base ha guardato sul. Computer e ha detto che non interferisce, su internet ho letto che interferisce ma con certe pillole a base di etinilsradiolo no, ho cercato sul bugiardino ma non c'è scritto nilla....da altre parti ancora c'è scritto che interferisce così come dice lei, un medico su un altro consulto sempre su questo sito dice di no...non capisco...a cosa sono dovuti questi pareri discordanti? la ringrazio ancora infinitamente della pazienza!
Saluti

[#29]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
DIPENDE DAL TIPO DI ANTIBIOTICO
https://www.medicitalia.it/blog/ginecologia-e-ostetricia/2166-pillola-anello-cerotto-e-assunzione-di-farmaci.html
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#30] dopo  
Utente
La ringrazio come sempre! Ma proprio parlando Dell antibiotico giasion in alcuni casi mi è stato detto che interferisce con ginoden...ed altri medici (come ad esempio il mio medico di base) dicono di no....quindi tenendo conto che la pillola è ginoden e che l'antibiotico è giasion l'interferenza c'è?
La ringrazio e mi scuso ma proprio non capisco...

[#31] dopo  
Utente
salve!
avrei bisogno di una rassicurazione: prendo la pillola ginoden regolarmente da quasi tre anni, e ieri sera avrei dovuto ricominciare il nuovo blister dopo la settimana di sospensione. La prendo sempre tra le 23:00 e l 01:00 di notte. Stamattina mi sono svegliata e mi sono accorta che l ho dimenticata. l ho presa alle 9.30 del mattino. quindi 10.30 ore dopo l orario consueto. La faccenda delle 12 ore di ritardo entro le quali la contraccezione e ancora valida vale anche per la prima? posso stare tranquilla? non servono altre precauzioni o e meglio di si?
saluti
grazie

[#32]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il comportamento è stato corretto e l'interpretazione corretta.
Non deve fare altro
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#33] dopo  
Utente
salve,
scusi se scrivo a lei, ma al mio post in medicine infettive nessuno ha risposto.
le incollo il post che avevo mandato, nella speranza che possa tranquillizzarmi.

oggi sonno stata dal mio medico di base che mi ha detto che con una puntura superficiale come la mia posso stare tranquilla,,,,


di seguito la mia domanda:
salve, sono una ragazza che lavora in una caffetteria e circa una settimana fa mi sono accidentalmente punta con un ago abbandonato da un cliente del locale. Mentre stavo facendo la lavastoviglie tra le tazze c era una ago (poi cercando in internet ho visto che si trattava di una cosiddetta lancetta) con cui i diabetici si pungono per misurare gli zuccheri nel sangue. premetto che a mio parere l ago è rimasto tra le cose da lavare certamente 5 se non 10 minuti,può essere anche un ora ma non so quanto prima fosse stato portato in cucina….perciò non so dire con esattezza quanto tempo prima fosse stato usato (ma almeno 5 minuti sicuri sicuri se non almeno 10). Il mio dito non ha sanguinato subito infatti all inizio pensavo di non essermi fatta niente ma a distanza di qualche secondo ha iniziato a sanguinare. Ho strizzato e disinfettato subito con il disinfettante e sono andata al pronto soccorso dove i medici sentito il mio racconto hanno ritenuto di non farmi alcuna profilassi per i seguenti motivi:

l ago è stato esposto all aria aperta
la puntura è stata superficiale
non ha sanguinato subito e l ago non aveva sangue fresco altrimenti il mio dito si sarebbe sporcato di sangue subito invece ha iniziato a sanguinare dopo quindi non c e stato contatto diretto con il sangue
ho disinfettato subito.
inoltre i medici mi hanno rassicurato dicendo che il virus dell hiv muore quasi subito a contatto con l aria…
e l ago usato non è un ago che contiene sangue al suo interno ma serve solo per pungere.

per il tetano e l epatite A e B ero già vaccinata.

I medici mi hanno rassicurata in tutti i modi dicendo anche che per prendere l hiv la ferita dev essere molto profonda e con sangue fresco sgorgante, quindi non il mio caso. Mi hanno detto di fare i test dopo 6 settimane per stare tranquilla.

confermate che posso stare tranquilla?
altra cosa, per quanto riguarda i rapporti sessuali solo protetti fino al momento del test ed escludendo quelli orali, vero? il mio medico di base esclude categoricamente un possibile contagio e dice che posso avere normalissimi rapporti con il mio ragazzo anche senza protezione perché il contagio con una puntura accidentale del mio tipo è da escludere...
grazie
saluti


inoltre sul sito dell anlaids ho letto di una dottoressa che diceva che il virus si vive 20-30 minuti ma che dopo pochi secondi all aria diventa inattivo e quindi non può contagiare…
la ringrazio e mi scuso per averle scritto qui.

[#34]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ma deve porre il consulto in MALATTIE INFETTIVE
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#35] dopo  
Utente
l ho fatto ma nessuno ha risposto…grazie comunque…

[#36] dopo  
Utente
salve,avrei una domanda:
a causa di un problema alla bocca per nove giorni ho dovuto prendere un antibiotico CLINDA-SAAR 600 gr. è un antibiotico estero (vivo all estero) il cui principio attivo è Clindamycin (HCl, H2O) due volte al giorno. L ultimo giorno di assunzione è stato ieri (22 marzo) mentre l ultima pillola anticoncezionale della confezione (Ginoden) l ho presa giovedì (20 marzo). Ora sto facendo la settimana di pausa e venerdì prossimo (28 marzo) ricomincerò con la nuova confezione. Dato l antibiotico che ho preso da quando riinizia la sicurezza contraccettiva della pillola? saluti e grazie

[#37]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'azione contraccettiva riprende al massimo dopo 7 giorni dall'ultima assunzione dll'antibiotico.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#38] dopo  
Utente
Salve dottore, scrivo a lei perché nei consulto generali non ho ottenuto risposta e sebbene abbia scritto da poco la questione si fa molto urgente....le riporto quanto scritto nella mia richiesta di consulto nel caso potesse rispondere lei:
Salve, prendo la pillola ginoden da una decina d anni, da 4 con estrema regolarità. Fino ad ora ho sempre usato anche il preservativo, mentre dalla prossima settimana ho deciso di affidarmi solo alla pillola. Dato che domani parto per le vacanze oggi ho iniziato a predere la seconda scatola di pillole senza fare la pausa (è la seconda volta in 10 anni) per evitare il ciclo durante le vacanze e circa due mesi fa ho anticipato la prima pillola dal venerdì al giovedì rispettando sempre le regole ossia prendendola poi sempre il giovedì. Qualche giorno fa ( circa alla penultima pillola della prima scatola) all improvviso ho avuto delle piccole perdite marroni, solo di mattina e poche (a volte mi capita) ma quello che mi è sembrato strano è che oltre a queste macchiette c erano anche parti un po' più consistenti, tipo dei piccolissimi brandelli marroni che in genere ho all inizio del ciclo. Le perdite si sono limitate alla mattina e poi come sempre sono sparite. La pillola la prendo sempre regolare, la settimana prima mi era capitato di avere un po' di fastidio alla pancia e di essere andata in bagno ma senza diarrea, le feci mi sembravano normali, forse un po' molli ma non diarrea posso stare tranquilla e affidarmi solo al preservativo? Grazie!

[#39]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La pillola ha una sua sicurezza contraccettiva anche senza l'uso del preservativo.
Lo spotting che riferisce forse è dovuto al cambio dei tempi di assunzione ,nulla di preoccupante.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#40] dopo  
Utente
Salve, ieri sera alle 2.00 circa ho preso la terzultima pillola del blister di ginoden e stamattina verso le 8.30 ho dovuto prendere 2 compresse di amoxicillin a 1000, 2 di prednisolon 20 mg e 1 ibuprofene perché la mia dentista mi ha praticato un apicectomia. Ora devo prendere solo 2 volte al giorno per 2 giorni prednisolon 10 mg e ibuprofene solo se serve, ne ho preso uno e credo non ne prenderò altri. Antibiotico bastava quello preso prima dell operazione ( 2 compresse). Questi farmaci interagiscono con la pillola? Il mio ultimo rapporto nsenza preservativo risale a circa una settimana fa. Inoltre se interferiscono per quanto tempo devo usare altre precauzioni?
Grazie come sempre!
Saluti

[#41]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certo l'antibiotico (amoxicillina) riduce l'effetto contraccettivo durante l'assunzione e nei 3/4 giorni successivi alla fine della terapia.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#42] dopo  
Utente
quindi se io ora prendo la pillola nei prossimi due giorni (me ne mancano 2) quando ho finito la pausa di 7 giorni sono già coperta (oppure risulta come se non l avessi presa per 3+7 giorni)? oppure devo contare che ieri è come se non l avessi presa e quindi non prendo nemmeno le altre due e faccio iniziare la pausa di 7 giorni da ieri perché l antibiotico ne elimina l efficacia?

[#43] dopo  
Utente
salve dottore,
avrei bisogno di un consulto o meglio di una rassicurazione: io prendo la pillola sempre puntuale verso l una di notte, se questo mese mi è capitato qualche volta di prenderla in ritardo di qualche ora massimo 9, in genere 3-4, senza mai superare le 12 ore di ritardo posso stare tranquilla vero? anche se è successo 3-4 volte?

[#44]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nessun problema, ma non deve diventare un'abitudine.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI