Utente 253XXX
Gentile dottore,
ho un dubbio che mi sta preoccupando:
vorrei avere un consiglio e un suo parere:
il 15/4 scorso mi sono venute le mestruazioni; il 28/4 ho avuto un rapporto protetto con il mio ragazzo ma alla fine dello stesso abbiamo visto del liquido alla base del suo pene.Per sicurezza ho fatto una visita ginecologica 24h dopo e dato che il ginecologo mi ha detto che ero in periodo fertile e che avrei ovulato dopo qualche giorno ho assunto subito Norlevo (il 29/4). Il 4/5, ho avuto 3 giorni di leggero spotting e quindi ho pensato che la pillola avesse agito, purtroppo però a oggi 1/6 non mi sono ancora arrivate… in teoria ho un ciclo di 31 giorni e le aspettavo per il 16/5. Oramai sono passati 16giorni e non ho ancora fatto il test per paura del riscontro positivo….è possibile che Norlevo possa far ritardare il ciclo di così tanto?O è possibile che io sia incita anche se ho assunto la pillola prima di aver ovulato?

Grazie molte

[#1]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Perfettamente comprensibile la sua paura....ma solo facendo il test potrà dirimere il dubbio di una gravidanza.

A proposito...lo sa che anche uno stato d'ansia, a volte, può concorrere a ritardare il ciclo?

Si faccia coraggio e faccia il test di gravidanza.

Un cordiale saluto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#2] dopo  
Utente 253XXX

Gentilissima,

grazie molte per il consiglio ma non c'è stato bisogno di fare il test perchè lunedì 4/6 mi è arrivato il ciclo.
A questo punto, e lo chiedo solo per le persone che potrebbero leggere questo post, volevo porle una domanda: in caso di spotting dopo l'assunzione di Norlevo, bisogna contare l'inizio del cicle dall'arrivo di queste perdite?

grazie ancora e buon lavoro

[#3]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Per le persone che potebbero leggere questo post e anche per Lei:

L’inizio del vero ciclo è quello che compare nel periodo previsto, che può presentarsi anche in ritardo.

Le segnalo inoltre ulteriori informazioni sulla pillola del giono dopo tratte da un articolo presente sul nostro sito:

<<<Possono presentarsi delle perdite di sangue nei giorni successivi all’assunzione delle pillole,non si tratta di mestruazioni, non sono gravi e non significano che la pillola del giorno dopo non sia efficace.

*Il flusso mestruale (mestruazioni) arriva nella maggior parte dei casi alla data prevista.

*La CE non è una contraccezione valida per tutto il resto del ciclo: devono essere usati dei preservativi nel caso di nuovi rapporti.

*La pillola del giorno dopo (CE) non è concepita per essere una contraccezione regolare. Questa deve essere discussa e scelta con il vostro ginecologo.

Una percentuale non nota di donne manifesta PERDITE EMATICHE VAGINALI irregolari dopo la CE che non vanno confuse con le mestruazioni,che indicano il successo del trattamento.

Le donne che fanno ricorso alla pillola del giorno dopo dovrebbero essere informate del fatto che essa non provoca immediatamente le mestruazioni; la maggior parte delle donne avrà le mestruazioni entro 1 settimana dal tempo previsto, anche se alcune potranno avere flussi mestruali anticipati o ritardati.

Altri effetti collaterali comprendono vertigini, senso di affaticamento, cefalea, dolorabilità mammaria e dolori addominali bassi.

Se le mestruazioni non dovessero presentarsi 1 settimana dopo il tempo previsto( o entro 4 settimane dopo la CE), andrebbe presa in considerazione la necessità di un test di gravidanza

Per approfondire:

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/148-la-pillola-del-giorno-dopo-contraccezione-di-emergenza.html

Un caro saluto:-)
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org