Utente 527XXX
Salve scusi il disturbo, ma vorrei avere un suo parere, cercherò di essere il più schematizzata possibile.
-Sabato 2 marzo ho assunto dopo mezz'ora il contraccettivo Norlevo, dopo un rapporto a rischio.
- Domenica 10 marzo asciugandomi ho notato una perdita di sangue rosso trasformatosi poi in perdite ematiche marroncine il cosiddetto spotting durato 5 giorni.
- Giorno 16 marzo doveva venirmi il ciclo che però non è mai regolare, erono trascorsi anche 15 giorni dal rapporto a rischio e decisi di fare un test di gravidanza con risultato negativo.
- Giorno 18 marzo ,quindi con due giorni di ritardo dalla data prevista ,ho quello che io ho inteso come un flusso mestruale, in quanto presentava un colore rosso vivo con dei coaguli,durato però solo 3 giorni ,rispetto ai 5/6 giorni di durata normale del mio ciclo.
- Giorno 28 marzo ( dopo 26 giorni dal rapporto) riprovo un altro test x sicurezza anch'esso con esito negativo.
Da premettere che da quel giorno non ho più avuto rapporti e che non ho un ciclo regolare , spesso ho dei ritardi di 3/4 giorni, nelle ultime settimane ho avvertito la sensazione di bagnato e muco filamentoso tipico della fase ovulatoria, e da alcuni giorni mi sento gonfia ,dolori ai reni, seno gonfio sopratutto i capezzoli e dolorante,tachicardia.
Detto ciò le chiedo se devo attendere il ciclo il 10 aprile (comparsa dello spotting) e quindi avrei già un ritardo ,oppure il 18 aprile ( comparsa dei 3 giorni di flusso abbondante), i sintomi che presento mi fanno pensare all'arrivo del ciclo visto che soffro di sindrome premestruale, però ho paura che magari ci sia una gravidanza nonostante i test e la comparsa il mese scorso del flusso, secondo lei posso escludere questo rischio e attendere serenamente l'arrivo del ciclo? La ringrazio anticipatamente .

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' da escludere la presenza di una gravidanza , quello che riferisce è tutto nella norma.
Se proprio vuole tranquillizzarsi ( per assurdo !) esegua un prelievo di sangue per dosare le betaHCG , qui non c'è possibilità di errore.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 527XXX

La ringrazio dottore sono più tranquilla, aspetterò il ciclo che visto i sintomi non dovrebbe tardare ad arrivare,il ritardo credo sia imputabile al Norlevo. Un'ultima domanda sicuramente stupida ma è la prima volta per me che assumo il Norlevo ,in questi giorni sono un po' influenzata posso prendere farmaci come Flomax, Nurofen ,dopo un mese nn dovrebbero crearmi problemi giusto?! La saluto.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Assolutamente nessun problema, un consiglio però non usi la contraccezione d'emergenza come contraccettivo di routine.
Sono dosi massicce di ormoni.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 527XXX

Salve dottore scusi il disturbo, il ciclo è finalmente arrivato adesso sono molto più tranquilla. Il problema è che il primo giorno si è presentato molto doloroso,il medico del pronto soccorso mi ha somministrato del Toradol, tranquillizzandomi sul fatto che la dismenorrea può capitare a ragazze giovani, però siccome è già la seconda volta che succede, sopratutto in periodi di maggior stress, per scrupolo mi ha consigliato di fare dei controlli.
Le chiedo se tramite il Dosaggio ormonale,visita ginecologica o ecografia Pelvica, si vede che ho assunto il Norlevo,ormai quasi due mesi fa? La saluto.

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ecograficamente è impossibile dedurre l'assunzione della contraccezione post- coitale
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI