Utente 268XXX
Salve sono una ragazza di 24 anni da poco tempo terrorizzata per questa malattia.
Ho sempre sofferto di ansia e sono anche piuttosto ipocondriaca ma stavolta la mia si sintomatologia non credo sia correlata a quei disturbi poiché insorta in un periodo di tranquillità.
A giugno circa ho cominciato a percepire svariati formicolii e parestesie quali sensazione di freddo o calore in particolare agli arti sia superiori che inferiori. Poi per un periodo si sono attenuate se non addirittura scomparse per poi ricomparire ultimamente insieme a una debolezza della
Mano sinistra soprattutto quando utilizzo il telefono pr mandare sms,avverto come se fosse intorpidita,debole..le parestesie sono tornate coinvolgendo schiena (sulla quale avverto sensazioni di formicolii e sensazioni di calore o freddo)inoltre talvolta percepisco come scossette o punture di spillo su varie parti del corpo.soffro da sempre di mal di testa muscolo tensivi che ultimamente si sono acutizzati soprattutto al risveglio e per concludere ho notato anche una minore sensibilità durate i rapporti.sono letteralmente terrorizzata dall idea della sclerosi multipla piango continuamente fino a sfociare nel panico,perche ho letto che i sintomi iniziali (che possono essere svariati) coincidono perfettamente con i miei ed inoltre non c è un esame specifico che garantisca la presenza o assenza della malattia ma che proprio gli esami possono risultare inizialmente negativi e poi dopo anni rivelarsi invece al contrario.io non vivo piu ho l angoscia dalla mattina alla sera e volevo porre una domanda essenziale:dalla comparsa di presunti sintomi della sclerosi multipla,quanto tempo puo passare per far si che gli esami risultino positivi?o meglio:se si fosse affetti da questa malattia ma inizialmente gli esami risultassero negAtivi,dopo quanto tempo accerterebbero per forza la malattia?dai sintomi iniziali dopo qualche anno la malattia potrebbe non uscire fuori anche essendo presente?io non voglio vivere cOn il dubbio per anni sono terrorizzata..mi sono recata dal medico di base che mi ha rassicurata comple prevedevo dicendomi che non ho nulla e che tale Mattia si manifesta solitamente con disturbi visivi ma io so bene che i sintomi iniziali possono mutare in coincidenza con la zona delle lesioni.un'altra domanda:il
Formicolio solitamente negli stadi iniziali è duraturo o va e viene?e la debolezza che percepisco alla mano sinistra è un sintomo comune?in ogni caso domani prenoterò una visita neurologica.
Grazie a chi risponderà
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

si tranquillizzi, la Sua è una sintomatologia aspecifica, nel senso che non indica una malattia in particolare. Nella mia esperienza in tutte le fasi iniziali della SM sono riscontrabili le lesioni demielinizzanti alla RM encefalica, a volte anche al tratto cervicale del midollo spinale.
Fa bene a prenotare una visita neurologica, almeno si tranquillizza perchè mi sembra molto agitata e sofferente, è ovvio che così non può vivere.
Stia serena.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 268XXX

La ringrazio per la risposta..la mia preoccupazione nasce soprattutto dal fatto che ultimamente a formicolare
Maggiormente sono mano e piede sinistri e la debolezza (non invalidante) che percepisco è proprio piu al braccio
Sinistro..le parestesie come
Bruciori ecc. Le
Ho avvertite in svariate parti del corpo...so che non dovrei ma ho letto tantissime testimonianze di ragazze che avevano inizualmente formicolii e la malattia non si è riscontrata subito dagli esami ma addirittura dopo anni...quindi oltre al terrore di poterla avere mi terrorizza il fatto di rimanere nell incognita che magari tra qualche anno si manifesti ..
In ogni caso effettuerò la visita neurologica e se avrò ulteriori dubbi (di cui sono piena) La ti contatterò.grazie mille

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

quando un paziente accusa parestesie con gli esami diagnostici e la visita neurologica negativi e la malattia poi si manifesta dopo anni significa che al momento delle parestesie non c'era malattia ma che queste erano causate da altri fattori. Poi, indipendentemente da questo, dopo anni insorge la malattia che generalmente non ha nessun legame con le parestesie di diversi anni prima.
Per es. in un paziente con disturbi della digestione in senso generale, con gastroscopia negativa, nulla impedisce che dopo 20-30 anni sviluppi un tumore gastrico ma completamente indipendente dai disturbi antecedenti.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 268XXX

Ah capisco,quindi se invece i sintomi sono legati alla malattia le probabilità che negli esami risulti sono quasi certe?e l esame piu preciso e ld attebdibile qual è?

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se i sintomi fossero legati alla malattia le probabilità che vengano rilevate alterazioni alla RM encefalica e del midollo spinale sono elevate.
Il primo esame consigliabile in questi casi è proprio la RM encefalica e del midollo spinale.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 268XXX

Gentilissimo dottore,
Effettuerò la visita neurologica lunedì..nel frattempo però sono molto preoccupata perché i formicolii che prima erano più vaghi e su varie parti del corpo ora sembrano persistere in particolare sul piede sinistro sul quale avverto quasi tutto il giorno una sensazione come di vibrazione e la mano sinistra la percepisco strana come più debole rispetto alla destra..inoltre durante la notte,dato che ormai dormo male e pochissimo per l ansia costante avverto dei piccoli spasmi soprattutto sul piede sinistro e in altre parti del corpo...ho il terrore che da un momento all altro mi capìti una neurite ottica o che effettuando gli esami non si veda nulla e in seguito possa avere ugualmente manifestazioni della malattia..in ogni caso sempre relativamente alla malattia,il formicolio o vibrazione ad entrambi gli altri di un lato del corpo possono essere sintomi indicativi o comuni?e per quanto riguarda i piccoli spasmi? LA ringrazio anticipatamente per la sua risposta notando con piacere che Lei e sempre molto esaustivo e cordiale (e soprattutto paziente :) ) con tutti gli utenti.
Cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ormai la visita neurologica è vicina.
Alle Sue domande non è facile rispondere perchè i sintomi sono aspecifici e riscontrabili in diverse situazioni.
Gli spasmi notturni è possibile che siano di tipo ansioso, infatti sono spesso presenti in questo tipo di soggetti.
Non stia preoccupata e faccia serenamente la visita neurologica.
Mi faccia sapere l'esito, grazie.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 268XXX

Dottore ho una domanda urgente da farle..il segno di lehrmitte Avviene unicamente al centro della colonna o anche nelle zone vicino alla schienA? Premetto che ho 3 protrusioni discali ma un po' di giorni fa piegando il collo ho sentito come un nervo che tirava ma non centralmente sulla colonna ma lateralmente a sinistrain corrispondenza del osso del bacino vicino alla colonna..questo non avviene sempre ma a volte per esempio se sto sdraiata sento una sorta di formicolio o pizzicore sul lato sinistro della schiena e se mi alzò e piego il collo sento questo fastidio come se tirasse un nervo a volte mi capita anche da seduta..l altro giorno dopo mezz'ora in macchina ho sentito il nervo tirare anhe sulla gamba...non so se identiicarlo come scossa..potrebbe essere il segno di lehrmitte che conferma i miei sospetti??sono terrorizzata anche perché i formicolii che prima erano più diffusi ora sono soprattutto sul piede sinistro..poi ho piccoli spasmi dappertutto...domani farò la visita ma intanto volevo il suo parere.
Grazie per la sua disponibilita

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il segno di Lhermitte si avverte lungo la colonna vertebrale e non è specifico della SM potendosi anche riscontrare in alcune patologie discali, per es. ernie e protrusioni.
Il nervo che "tira" dopo prolungata posizione seduta è caratteristico di problemi alla colonna vertebrale, lombare in particolare.
Si tranquillizzi e mi faccia sapere l'esito della visita.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 268XXX

Salve dottore,
Ho fatto la visita e il neurologo,che tra l altro é specializzato in quella malattia in un centro, dice che é tutto ok..che ci metterebbe la mano sul fuoco che non ho niente...in ogni caso per farmi stare tranquilla mi ha prescritto la risonanza...mi ha confermato come mi aveva già detto Lei che se c è una malattia del genere dalla risonanza si vede. E se tale malattia dovesse poi svilupparsi in seguito non sarebbe correlata ai sintomi avuti..io ora incrocio le dita per la risonanza e le faro sapere...grazie per le risposte sempre esaurienti e la sua professionalità e tempestività!

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi fa piacere che la visita neurologica sia risultata negativa e che il neurologo abbia confermato ciò che Le avevo anticipato on line.
Adesso si tranquillizzi ed effettui serenamente la Rm encefalica prescritta.
Ok, mi faccia sapere l'esito.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 268XXX

Salve dottore le scrivo perché sono preoccupatissima..sto aspettando di fare la risonanZa che domani andrò a prenotare ma nel frattempo sono comparsi altri strani sintomi..il formicolio si è molto attenuato e compare solo talvolta ma in compenso ultimamente sento folate di calore sulle gambe particolarmente che vanno e vengono,qualche parestia qua e la ma la cosa che mi preoccupa maggiormente sono le fascicolazioni sparse sul corpo ma molto di più sul lato sinistro del corpo..sono terrorizzata perché le fascicolazioni sono sempre sintomi indicativi di patologie gravi vero?e soprattutto tutte queste manifestazioni di parestesie e fascicolazioni non posso attribuire all ansia sicuramente...

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non è vero che le fascicolazioni sono esclusive di malattie gravi, anzi statisticamente di gran lunga più frequenti sono quelle di altra natura (problemi alla colonna vertebrale, ansia e stress, ecc.). Esiste poi una sindrome delle fascicolazioni benigne in cui spesso non si riconosce la causa.
Faccia la RM e si tranquillizzi.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 268XXX

Ma il fatto che ci sono tutti questi sintomi di parestesie ,prima più il formicolio ora più le fascicolazioni e punti di spillo,sensazioni di calore,sono correlati tra loro o è una casualità?di solito nella SM si presentano svariate parestesie e fascicolazioni che si alternano?il problema è che non riesco ad individuare ulteriori motivi di queste sensazioni..scusi se la assillo ma lei è molto disponibile e professionale e il suo parere mi interessa molto.grazie mille

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la variabilità dei sintomi e la loro irregolarità rendono poco probabile il sospetto di SM.
La cosa più probabile da pensare, a distanza, è che si tratti di somatizzazioni.
Comunque la RM dirimerà ogni dubbio.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 268XXX

Salve dottor ferraloro,
Ho effettuato le analisi del sangue per la creatinina sierica per effettuare la rmn con mdc encefalo e rachide e dovrò aspettare martedì per ritirare il referto e poter prenotare l rmn.nel frattempo però i miei sintomi sono ancora presenti anche se leggermente modificati.
I formicolii sono praticamente scomparsi se non per presentarsi sporadicamente anche se spesso mi capita (già da mesi) che dopo un profondo respiro mentre espiro l aria fuori mi formicolino entrambe le mani per uno o due secondi,insieme.
Le fascicolazioni le ho tuttora in parti svariate del corpo anche se non sono fortissime e durano qualche secondo ma quello che invece è aumentato sono le sensazioni di bruciore... Prima maggiormente alla gamba e gluteo sinistro ora nei pressi del ginocchio della gamba destra.mi è anche capitato di avvertire qesto bruciore sul braccio improvvisamente e sull orecchio.mi sono molto spaventata anche perché il bruciore ora è abbastanza forte sulla gamba destra.non mancano spesso sensazioni di spilli in varie parti del corpo e a volte come di gocce d acqua...le fascicolazioni associate a questi bruciori hanno una associazione o sono fattori separati?e a cosa può essere dovuto il formicolio ad entrambe le mani insieme dopo un forte respiro? Grazie mille dottore

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

<<mi capita (già da mesi) che dopo un profondo respiro mentre espiro l aria fuori mi formicolino entrambe le mani per uno o due secondi,insieme>> questo fenomeno è frequente in molti soggetti peraltro perfettamente normali. Non è patologico.
Gli altri fenomeni descritti sembrerebbero di tipo ansioso.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 268XXX

Gentilissimo dottor ferraloro,
Volevo comunicarLe che ho effettuato l rmn e ritirato il referto.
Premetto che in seguito a mia richiesta di effettuare l esame con mdc il neurologo aveva acconsentito pur ritenendolo non necessario e mi aveva prescritto l rmn encefalica e rachide cervicale.
Successivamente io mi sono recata dal medico di base e ho chiesto di aggiungere nell'impegnativa il rachide in toto poiché,avendo 3protrusioni nella zona lombare volevo controllarle approfittando della circostanza.purtroppo mi sono accorta solo dopo aver effettuato l esame che il mio medico di base aveva prescritto l esame col mdc solo per l encefalo!!!e non per il tratto cervicale!!! Ovviamente questo mi reca non poco fastidio perché non capisco quale sia il senso di non includere anche quel tratto dovendo fare il mdc!!!! In ogni caso le riporto il referto:

Indagine eseguita con tecnica turbo spin echo, flair e dwi, ad immagini pesate in T1 e T2, sexo di piani di scansione assiali,coronali e sagittali,mediante sezioni dello spessore di mm 4 e 5, in condizioni di base e dopo somministrazione di mezzo di contrasto paramagnetico.
In relazione al quesito clinico non si apprezzano significative alterazioni morfostrutturali e di segnale a carico del parenchima cerebrale. Non si documentano formazioni occupanti spazio ne stravasi ematici intra o extra parenchimali.
Sistema ventricolare sopra e sottotentoriale e spazi liquorali periencefalici complessivamente nei limiti morfovolumetrici della norma per l età.
Si apprezza dilatazione di spazi liquorali perivascolari in sede nucleo basale.
In asse la linea mediana.
Non si documentano anomali enhacement dopo somministrazione di mezzo di contrasto paramagnetico.
Appaiono evidenti gli esiti del pregresso non recente intervento in corrispondenza della mastoide della Rocca pietrosa di sinistra. (Ho effettuato una timpanoplastica per colesteatoma congenito a 6 anni)
Le immagini acquisite a livello del rachide documentano iniziale inversione della curva lordotica regionale nel tratto cervicale,con fulcro in C4-C5. I dischi intersomatici compresi tra C2 e C6 presentano alterazioni degenerative con parziale disidratazione del nucleo. Si rileva una piccola focale protrusione fiscale localizzata in sede mediana a livello C4 -C5.
Evidenti alterazioni strutturali dei metameri vertebrali locoregionali. L ampiezza del canale rachideo è moderatamente ridotta rispetto alla norma nel tratto cervicale e dorsale prossimale. Non si osservano alterazioni di segnale o di calibro della corda midollare.
Non evidenti alterazioni del tratto dorsale.
Nulla di rilevante in corrispondenza dei metameri del rachide lombosacrale e a livello dei piani paravertebrali,nelle immagini coronali.
Non si rilevano aree di anomalo enhacement dopo somministrazione di gadolinio.

[#19] dopo  
Utente 268XXX

Ora le pongo alcuni quesiti:
1)non si apprezzano significative alterazioni morfostrutturali e di segnale a carico del parenchima cerebrale significa che alcune alterazioni ci sono anche se non significative o non sono presenti?
2)si apprezza dilatazione di spazi liquorali perivascolari in sede nucleo balsale.
Questa dilatazione è patologica o ci deve essere fisiologicamente?
3)le tecniche con cui è stato svolto l esame sono sufficienti a rilevare anche piccole lesioni?
4)il fatto che il tratto cervicale non sia stato esaminato in seguito a somministrazione di mdc può far si che ipotetiche lesioni non siano apparse?

Mi scuso per la prolissità del tutto ma volevo dei chiarimenti,dopo aver parlato col medico nella struttura dove ho effettuato la risonanza mi è sembrato di capire che la temuta patologia non sia presente,lui si è soffermato più che altro a parlarmi della verticalizzazione del tratto cervicale.

La ringrazio in anticipo per la sua ormai nota professionalità e disponibilità.

[#20] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

<<1) non si apprezzano significative alterazioni morfostrutturali e di segnale a carico del parenchima cerebrale significa che alcune alterazioni ci sono anche se non significative o non sono presenti?>> non ci sono alterazioni , di nesun tipo, è tutto normale.

<<2)si apprezza dilatazione di spazi liquorali perivascolari in sede nucleo balsale.
Questa dilatazione è patologica o ci deve essere fisiologicamente?>> fisiologica non è ma neppure da considerare francamente patologica, la dilatazione potrebbe essere congenita e quindi non patologica oppure, anche se non fosse tale, di scarso significato clinico. Faccia vedere l'esame al neurologo di fiducia.

<<3)le tecniche con cui è stato svolto l esame sono sufficienti a rilevare anche piccole lesioni?>> Sì.

<<4)il fatto che il tratto cervicale non sia stato esaminato in seguito a somministrazione di mdc può far si che ipotetiche lesioni non siano apparse?>> Anche la colonna vertebrale è stata esaminata dopo somministrazione di mezzo di contrasto, infatti il referto si chiude con la dicitura "Non si rilevano aree di anomalo enhacement dopo somministrazione di gadolinio", il gadolinio è il mezzo di contrasto.

Cordiali saluti




Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
Utente 268XXX

Grazie mille dottore, un'ultima domanda...considerando che i fastidi come fascicolazioni,bruciori e ogni tanto formcolio li avverto ancora ed in più ultimamente mi capita che mi si appanni l occhio destro (anche se non è una condizione persistente strizzandolo passa e poi magari ritorna) ed ho avuto anche delle fitte dietro gli occhi, Lei mi consiglia di effettuare i pev e pess o ritiene l esame di rmn sufficiente? Inoltre in che percentuale si può escludere una sm con rmn negativa? E in caso di persistenza di sintomi,andrebbe ripetuta dopo quanto tempo?
La ringrazio ancora e mi scuso per tutte le domande
Cordiali saluti

[#22] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

con RM encefalo e midollo in toto negativo per lesioni demielinizzanti generalmente non necessita effettuare ulteriori esami per la SM, infatti le lesioni del cervello o del midollo sono precoci ed anticipano la sintomatologia, cioè non ci sarebbero sintomi senza lesioni evidenti.
Personalmente ritengo che i casi di RM negativa in cui dopo mesi o anni si sia sviluppata una SM sono da considerare casi ex novo, cioè di recente insorgenza che nulla hanno a che vedere col periodo della RM negativa.
Non so se sono stato chiaro.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#23] dopo  
Utente 268XXX

Si certo ho capito benissimo.la ringrazio ancora per la disponibilità e professionalità.in caso di qualcosa di significativo la aggiornerò per un suo parere.
Grazie ancora e cordiali saluti

[#24] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Certamente, per quanto possibile on line rimango a disposizione.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#25] dopo  
Utente 268XXX

Salve dottor ferraloro tornò a scriverle dopo un po' di tempo...i fastidi che lamentano nei mesi precedenti si Sono diradati,ogni tanto mi capita di avvertire ancora qualche formicolio e delle fitte agli occhi,sempre molto vaganti, ciò che invece tuttora avverto sono le fastidiose fascicolazioni,non fitte come prima per fortuna, di breve durata e sparse in tutto il corpo.dopo l rmn negativa mi sono leggermente tranquillizzata anche se "l amaro in bocca" e le preoccupazioni relative alle mie paure sussistono ancora. Volevo chiederle,considerando che devo effettuare un prelievo di sangue,e quindi posso approfittare,quali sono i valori e le analisi che si richiedono solitamente in presenza di sintomi di sospette malattie come sm o sla..ho letto che a molte persone vengono fatti analizzare i livelli di potassio ecc ma non solo. Se gentilemente mi puo indicare tutte le analisi inerenti,già che ci sono,ne approfitterò per controllare.
Grazie infinite e cordiali saluti

[#26] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non esistono esami del sangue indicati per eventuale diagnosi delle malattie menzionate, cioè SM e SLA. In questi casi la diagnosi è clinica e strumentale, cioè con esami diagnostici diversi da quelli del sangue.
Comunque è corretto effettuare anche il dosaggio degli elettroliti nel sangue ma non per problemi inerenti le malattie in questione.

Corduali saluti
Dr. Antonio Ferraloro