Utente 300XXX
Salve volevo raccontarvi e chiedervi cosa ne pensate per quello c'è mi sta accadendo in questo periodo. Verso il 15 di dicembre circa mi trovavo a casa di amici ed ho incominciato a sentire lievi giramenti di testa, che nei giorni successivi si è aggravata allettandomi, le orecchie si tappavano e quando andavo in compressione mi girava forte la testa, non erano gli oggetti a muoversi era proprio la testa, inoltre avevo mal di testa, dolore agli occhi, alla fronte e difficoltà visive nel senso guardando oggetto luminoso tipo Tv lateralmente vedevo strano, la mattina mi alzavo con gli occhi rossi e attaccati, e avevo tensione muscolare al collo. Così ho effettuato visita al primo otorino il quale mi ha prescritto flaminase per 10 giorni per poi effettuare esame vestibolare audiometrico e impetenzometrico. Effettuati in data 07 gennaio, premetto che in questo frangente sono uscito solo tre giorni che mi sentivo meglio ma sempre con confusione mentale. Il 7 gennaio ho effettuato gli esami sopra descritti, tutti e tre negativi si evidenziava solo nel test di rombreg che evidenziava una lieve oscillazione a sinistra. Il giorno successivo a questi test mi sono risentito male e al pronto soccorso mi hanno una tac celebrale negativa, cura con microser (c'è già prendevo prescritto dal mio medico curante). L'altro ieri effettuavo ulteriore visita da un'altro otorino con altri test vestibolare e audiometrico tutto negativo, consigliandomi visita neurologica, eco color doppler tsa. Ieri sono andato dal neurologo che mi ha visitato e prescritto una RMN encefalo e cervicale senza contrasto (che farò domani mattina). Attualmente mi sento bene solo se sdraiato sul letto appena mi alzo ad ogni movimento del capo ho giramenti di testa, ho tensioni e dolori muscolari nel tratto cervicale la nuca la fronte gli occhi. Volevo chiedere un vostro parere e siccome ho una grande paura della sclerosi multipla questi sintomi possono essere collegati a questa malattia? E se dalla tac si vedono lesioni della sclerosi multipla?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

in questi casi, dal Suo racconto, un'ipotesi possibile è quella dell'origine cervicale del disturbo.
L'esame di elezione per la ricerca di lesioni demielinizzanti è la RM che Lei effettuerà domani.
SM? Sembrerebbe non molto probabile, a distanza comunque non si può escludere nulla.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 300XXX

Buonasera ho ricevuto il referto di risonanza:
RM CELEBRALE E TRONCO ENCEFALICO: Non si apprezzano alterazione del fisiologico segnale del tessuto celebrale sia nelle sequenze T1 dip che in quella TR lungo.
Sistema ventricolare è di volume nei limiti, con regolare morfologia.
Ben rappresentati gli spazi sub-aracnoidei della volta di base.
Nulla di patologico in fossa cranica psteriore. Il quarto ventricolo è in sedie mediana, di ampiezza regolare.
RM RACHIDE CERvicale
Coseravato l'allineamento dei metameri vertbebrali cosi come la fisiologica lordosi cervicale. Il canale spinale e i forami sono di ampiezza nei limiti. Il midollo ha volume e segnale regolare.; Buona rappresentazione della banda sub-aracnoidea perimidollare. I dischi intersomatici mostrano spessore e segnale fisiologico, senza evidenza di focalita' ernarie.

Cosa ne pensa dottore, da quello che leggo non sembra nulla alterato, in caso positivo i sintomi si possono ricondurre ad una cervicalgia. Soffro di malocclusione di 2 classe.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la RM encefalica e cervicale, come certamente avrà capito, è perfettamente nella norma.
Una contrattura muscolare cervicale è possibile causa della sintomatologia, così come la malocclusione.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 300XXX

Grazie Dottore per la vostra consulenza, il mio neurologo aveva a priori ipotizzato una cervicalgia ma per escludere altro mi ha fatto eseguire la RMN, infatti mi ha consigliato di non fare fisioterapie, che secondo lei potrebbero riacutizzare i sintomi ma di fare nuoto cosa ne pensa?

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo con l'indicazione del Suo neurologo.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 300XXX

Buon fine settimana a lei mi ha prescritto una cura di microser 24 due volte al di per una settimana e flunegen 10 mg mezza compressa alle 22. Iniziata ieri sera, oggi mi sento un pochino meglio, grazie di nuovo. Cordialmente.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, faccia la terapia prescritta, mi sembra indicata al Suo caso.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 300XXX

Buongiorno Dottore, scusi di nuovo del disturbo, volevo dirvi che la situazione e' leggermente migliorata, ma ancora avverto forte tensione a livello cervicale, con senso di giramento di testa al movimento del capo, e senso di confusione. Volevo renderla edotta che all'inizio degli attacchi di vertigine, nei giorni successivi mi sono uscite delle bolle a livello dell'inguine, potrebbe essere che un Virus ha provocato tutto questo? Inoltre volevo chiedervi se è possibile che la cervicalgia duri per un mese, e se e' possibile contattare qualche altro specialista? In caso positivo quale, visto che ho contattato due otorini e un neurologo, e' il caso contattare un Fisiatra?
Cordialmente.

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

senza la visione diretta delle "bolle" non è possibile rispondere alla Sua domanda, per questo si rivolga al medico curante.

Visto poi che la situazione è leggermente migliorata attenderei un po' per la visita fisiatrica (va bene), dando la possibilità alla terapia di agire nel tempo, considerato che l'ha appena iniziata.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro