Utente 251XXX
Da qualche giorno soffro di mal di testa strani con una concomitante secrezione di liquido in gola o naso. Mi spiego meglio.
Innanzitutto, specifico di non aver preso mai colpi alla testa o traumi di alcun tipo, ma da alcuni mesi se, da una posizione in piedi, mi abbasso leggermente chinando il capo in basso leggermente verso destra, avverto una forte fitta alla tempia destra, esattamente tra la tempia e l'orecchio, tale fitta è brevissima dura 1-2 sec max e poi torna normale. Tale condizione è costante ed è riproducibile con molta facilità.
Poi cinque giorni fa ho avuto un forte mal di testa che mi ha costretto a prendere 400mg di ibuprofene alla sera. Il mal di testa era strano, nel senso che oltre al dolore sentivo la testa come in pressione. Era principalmente interno, ma mi faceva male anche toccando in varie parti del cuoio capelluto e sopratutto alla base delle tempie dove ci sono dei nervi, credo, che sembravano molto dolenti al tatto e ingrossati. In seguito al manifestarsi di questo mal di testa (per cui l'ibuprofene non è stato totalmente risolutivo), ho notato la comparsa in gola di un liquido sull'amarostico e salato, un po' metallico.
Tale liquido non sembra muco perchè è molto meno denso ed è molto trasparente, e comunque ha un sapore strano. L'avverto principalmente in gola, tant'è che lo devo deglutire, ma può accadere che scenda a goccioline anche dal naso, principalmente quando sono coricato. In tal caso lo avverto anche nelle orecchie, infatti quando ho questa sensazione e provo con la punta di un dito, questa rimane umida.
Dalla mattina dopo, il mal di testa forte e persistente è andato via, tuttavia il liquido a tutt'oggi continua a colare, e ho notato che dopo una doccia calda prende a colare con molta più abbondanza. Inoltre quando chino o muovo la testa ho dolore. Cioè se la sposto repentinamente, per un sobbalzo o se la chino d'improvviso, ho dolore nella direzione del movimento. Il dolore si manifesta principalmente in zona laterale, alle tempie e sopra le orecchie, ma anche nella porzione superiore o sopra la nuca, ma mai alla fronte. E poi c'è sempre e comunque una costante sensazione di dolenzia pronta a tramutarsi in dolore, specie alle tempie.
A questo aggiungasi che sono accompagnato da una sensazione di freddo e leggero intontimento.
Cosa può essere? Ho letto che può trattarsi di perdita di liquor cerebrospinale non traumatica, può essere il mio caso? E' bene fare qualche esame specifico?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

ritengo che vada effettuata al più presto una visita neurologica, infatti il problema potrebbe anche essere banale ma a distanza non è possibile escludere nulla. Infatti si deve distinguere una banale rinite dal liquor e valutare il tipo di cefalea riferita. Quest'ultima si accentua in posizione eretta e regredisce da coricato?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 251XXX

Gentile Dottore,

è difficile stabilire se aumenta in posizione eretta perché è il movimento (o meglio il sobbalzo), seppur minimo, che mi provoca dolore e fitte. Chiaramente in piedi mi muovo ed è più probabile avvertirle, ma se mi sposto repentinamente da seduto o caricato capita la stessa cosa. E poi chinando la testa avverto sempre forte pressione alle tempie.
Specifico però che non ho naso chiuso, anzi non l'ho mai avuto tanto sgombro. Ho solo questo liquido che cade lentamente in gola e a volte a goccia dalle narici.
Una visita dall'otorino potrebbe essere utile a evidenziare eventuale perdita di liquor? In particolare un'endoscopia nasale potrebbe aiutare? Se c'è perdita da qualche parte dovrà pure venire...
E comunque, in caso di sospetta perdita di liquor, come fare ad analizzarlo per avere certezza che si tratti proprio di liquor? Non mi sembra che i normali istituti di analisi cliniche facciano tale indagine. Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

oltre la visita neurologica è consigliabile pure dall'otorino una fibroscopia nasale ed un esame citologico del secreto.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro