Esito risonanza magnetica per cefalea persistente

Buongiorno, ho ricevuto oggi l'esito della RM e sono molto preoccupata...
Ho già appuntamento per il 12 ottobre con il neurologo.....ma non so se iresco a resistere senza assillarmi di pensiieri fino a quella data. Devo preoccuparmi per questo esito ? Grazie mille in anticipo per l'eventuale per la risposta!
Cefalea persistente con emidesopsie e offuscamento visus.
Tecnica.
L'esame RM dell'encefalo è stato eseguito mediante sequenze SE T1, TSE T2/DP, FLAIR sui tre piani obliqui dello
spazio.
A completamento sono state acquisite immagini pesate in diffusione con successivo calcolo della mappa ADC in
assiale.
Reperti.
In corrispondenza della sostanza bianca sottocorticale e profonda dei centri semiovali e delle corone radiate si
rilevano alcune alterazioni di segnale focali, iperintense nelle sequenze a lungo TR di significato aspecifico. Le
lesioni descritte potrebbero essere riferibili a focolai gliotico-cicatriziali su base micro vasculopatica (Pervietà
forame ovale? Altro? ) e meno verosimilmente a lesioni a carattere demielinizzante (non presentano la tipica
distribuzione pericallosa) (utile valutazione neurologica specialistica ed esclusione con il dato bio-umorale).
Non aree di alterato segnale di significato patologico in atto a carico del tessuto nervoso in sede sovra e
sottotentoriale né aree di patologica restrizione del segnale dell'acqua libera nelle sequenze pesate in diffusione ad
alti valori di b.
Regolare per morfologia e dimensioni il sistema ventricolare e gli spazi liquorali subaracnoidei della volta e della
base.
In asse le strutture del piano sagittale mediano.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 69k 2,1k 23
Gentile Signora,

le alterazioni riscontrate alla RM sono state interpretate dal radiologo presumibilmente di tipo vascolare, cioè delle vecchie piccole ischemie che potrebbero essere passate inosservate.
Come Lei stessa legge, il reperto non è di significato univoco, viene però considerata meno probabile la natura demielinizzante per la localizzazione non tipica delle alterazioni riscontrate.
Faccia vedere le immagini al neurologo che probabilmente Le prescriverà ulteriori accertamenti per determinare l'origine delle alterazioni (forame ovale pervio, problemi della coagulazione, ecc.).

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test