Utente 456XXX
Salve, ho una mamma di 91 anni affetta da scompenso cardiaco con funzione sistolica conservata in cardiopatia ischemico, valvola aortica con bioprotesi per stenosi di grado severo, fibrillazione atriale parossistica. Come farmaci assume Lasix, Bisoprololo, Pantoprazolo, Crestor, Coumadin. Da quando assume l'anticoagulante ogni giorno di verificano casi di cefalea acuta.
Eseguita tac celebrale che rileva : ampio spazi liquorali corticali e ventricolari, discreta ipodensità della sostanza bianca periventricolare e dei centri semiovali da sofferenza vascolare cronica.

Vorrei sapere da cosa dipendono questi forti mal di testa mai verificatisi prima del trattamento anticoagulante iniziato i primi giorni di maggio 2017. Nessuno dei medici interpellati ha saputo risolvere il problema.

(Abbiamo preso in considerazione che alcuni farmaci vadano in conflitto col coumadin)

Ringrazio molto tutti coloro che vorranno aiutarci : GRAZIE MILLE!

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la cefalea è riportata come effetto collaterale comune in pazienti in trattamento con coumadin, per cui, considerata l'insorgenza dopo l'assunzione del farmaco, la possibilità che ne rappresenti un suo effetto collaterale è concreta, ovviamente se sono state escluse altre tipologie di cefalea.
Se questa correlazione fosse confermata si dovrebbe rivolgere al cardiologo che ha prescritto il coumadin per un'eventuale cambio del farmaco, ove possibile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 456XXX

Dr. Ferraloro grazie mille per la risposta, volevo anche comunicarle che qualche giorno fa, sotto consiglio del cardiologo, al posto del Coumadin mia madre ha preso il Sintron e ciò ha peggiorato molto le cose : il valore INR, prima stabile a 2 o 3 è salito a 8!!!! per oggi non ha assunto l anticoagulante e ha preso una fiala di vitamina K per abbassare il valore inr. Domani ritornano a fare il prelievo. A mio parere dovremmo tornare al Coumadin ma mezza pastiglia mi sembra troppo. Forse dovrebbe assumere solo 1 quarto al giorno. Lei cosa ne pensa? grazie per la sua disponibilità!

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i dosaggi degli anticoagulanti sono estremamente delicati e certamente non si possono consigliare in un consulto a distanza, dopo la prescrizione specialistica deve essere l'INR a guidare il medico nelle variazioni della posologia.
Esistono anche i nuovi anticoagulanti ma la loro prescrizione deve stabilirla sempre lo specialista perchè hanno delle controindicazioni specifiche.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 456XXX

Grazie mille per il suo consulto, riferiremo al medico curante!

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro