Utente 402XXX
Salve, sono un ragazzo di 22 anni, da qualche giorno (circa 4) avverto dei dolori alla testa. Questi dolori riguardano la zona sinistra, ma non un punto in particolare, non sono acuti ma si manifestano sotto forma di fastidio: avverto come un senso di gonfiore che a volte svanisce o un leggero formicolio; altre volte sembra che abbia un livido, pur non avendo battuto la testa, ed infine avverto una sensazione di tensione, o meglio sembra che ci sia qualcosa che "tiri" quella zona della testa, come quando si infiamma un muscolo. Ho notato, inoltre, che il formicolio si presenta anche a livello della spalla, sempre sinistra e avverto un irrigidimento del collo al medesimo lato. Tuttavia devo dire che questi ultimi due giorni sembra ci sia stato un lieve miglioramento di questi sintomi che vanno e vengono. Quando dormo ed ho la testa poggiata i sintomi sono quasi totalmente assenti, così come appena sveglio, poi pian piano durante la giornata si ripresentano. Pur non sapendo se serva a qualcosa posso dire che ho un lavoro che richiede l'uso prolungato del computer ed il tempo libero lo passo o a studiare/disegnare a mano o sempre al pc (poiché frequento anche l'università e non mi è possibile fare in altro modo). Secondo voi, Dottori, è il caso che vada dal medico curante? O si tratta di un colpo di freddo, stanchezza od altro di irrilevante che non necessita di essere approfondito? Nel caso in cui debba essere visitato, oltre al medico curante è bene che mi faccia visitare da altri specialisti o che mi sottoponga ad esami specifici?
Ringrazio tutti coloro che risponderanno anticipatamente.
Buona giornata e buon lavoro.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la,cefalea e le sensazioni che descrive farebbero pensare una cefalea di tipo tensivo che spesso è scatenata da posture prolungate con scarsa attività motoria e da contratture o tensione muscolare. Questi due fattori potrebbero essere implicati nella genesi del Suo problema.
Considerato però che questa è solo un'ipotesi a distanza, sarebbe opportuno fare un controllo dal Suo medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 402XXX

Gentilissimo Dr. Ferraloro,

la ringrazio per la sua risposta, seguirò il suo consiglio ed andrò dal medico.

Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro