Utente 508XXX
Salve dottore. Sono una ragazza di 33 anni. In passato ho sempre sofferto di emicrania di tipo pulsante (localizzata in una sola parte del cranio, la dx in particolar modo) ricorrente soprattutto nel periodo estivo con temperature molte alte. Dallo scorso dicembre qualcosa é cambiato poiché é comparso il primo episodio di aura visiva nel solo occhio destro alla quale non sempre segue l' emicrania o comunque quando segue é molto sopportabile non intensa e riguarda anch essa la sola parte destra del cranio. Farò un riassunto della mia situazione...primo episodio a dicembre. Poi nulla per 3 mesi e mezzo. Poi per tutto il mese di Aprile ho avuto circa 10 episodi a cadenza variabile anche un giorno si e uno no. A questo punto mi fanno fare una Tac in urgenza ma non si evidenzia nulla esito negativo. Inizio una terapia con un integratore Aura Stop e sto meglio per due mesi nessun episodio. A luglio gli episodi ricominciano frequenti circa 6/ 8 in un mese. Mi reco da un altro neurologo che mi ha prescritto Topamax da prendere x circa 3 mesi e mezzo, mezza pasticca la mattina e una la sera. Sono tutt' ora in terapia. Sono stata bene un mese e mezzo e nessun episodio. Ora che è la fine di Settembre sono ricominciati. Ne ho gia avuti 2 a distanza di 10 giorni. Tengo a precisare che questi episodi di aura visiva sono tutti uguali si presentano alla stessa maniera con iniziale cecità di parte del campo visivo e poi scotoma scintillante che aumenta pian piano di intensità fino a scomparire nella parte alta del campo visivo.il tutto ha una di durata circa 20/ 30 minuti e questi episodi avvengono anche quasi alla stessa ora della giornata, generalmente di mattina ( a parte uno avvenuto alle ore 14). Il neurologo dice che sono fenomeni benigni e che non devo preoccuparmi , ma io che sono un soggetto molto ansioso sto vivendo male questo problema. Oltre al fatto di essere fastidioso é anche molto invalidante soprattutto quando mi prendono alla guida. Il fatto poi di non poterli prevedere mi mette ancora più ansia. HO notato che tutti I PERIODI in cui si presenta l aura visiva sono anche quelli in cui ho dolori a livello rachide cervicale che si estendono al trapezio alla spalla e si irradiano al cranio fino al nervo trigemino. La mia emicrania é di questo tipo. É un dolore nevralgico. Tutte le volte che ho un irrigidimento del tratto cervicale e conseguente dolore compare l aura. Ci potrebbe essere una correlazione tra i due problemi ? Mi consiglia un altro tipo di terapia?Mi sembra che il Topamax non mi stia dando risultati....grazie.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

l’emicrania con aura è per definizione una cefalea primaria e, pertanto, senza causa nota. Ci sono però dei pazienti che riescono ad individuare dei fattori scatenanti, quello che descrive Lei, in quanto associato spesso agli episodi di aura, non è contemplato tra i fattori di rischio frequenti, tuttavia se Lei trova frequentemente questa associazione non lo possiamo escludere.
Qual è il dosaggio del topamax?
Fuma? Utilizza anticoncezionali orali?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 508XXX

Assumo mezza pasticca di topamax la mattina e una la sera. Non fumo. In passato ho assunto la pillola contraccettiva per diverso tempo ma lo scorso dicembre l ho interotta.perché mi capita sempre da un solo occhio e sempre il dx?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ha fatto bene a sospendere l'anticoncezionale orale in quanto in soggetti con emicrania con aura può aumentare il rischio di problematiche vascolari.
E' normale che l'aura visiva si manifesti solo da un lato in quanto la scarica neuronale iniziale a livello occipitale, nel cervello, è di solito monolaterale.
Riguardo il dosaggio del topamax, aveva già detto nel primo post che assume mezza cpr al mattino ed una la sera ma del topamax esistono confezioni con dosaggi diversi (25mg, 50, 100, 200), Lei quale assume?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 508XXX

Assumo quello da 50mg...

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ne parli col neurologo che La segue, probabilmente il dosaggio di 75mg al giorno è basso e questo può essere il motivo della ridotta efficacia del farmaco, Le ricordo però che l'aura visiva non sempre risponde bene alla terapia.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 508XXX

Ok proverò a parlare con il neurologo per aumentare il dosaggio o eventualmente cambiare farmaco. So che è difficile regredire del tutto da questo problema una volta che si presenta, perché mi sono documentata abbastanza in tutti questi mesi. Mi basterebbe arrivare a limitare il numero di episodi nel tempo.
Per il momento la ringrazio molto dottore.é stato celere e gentilissimo. Cordiali saluti.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Le ricordo che non sono rari periodi anche di anni in cui si è liberi da questi episodi.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro