Utente 508XXX
buongiorno dottori chiedo un consulto per una questione che oramai non riesco piu a gestire.
ho un dolore alla gengiva superiore destra (dove per disperazione ho tolto gli ultimi 3 denti) che si riflette sulla zona occipitale e un dolore atroce alla base della nuca destra.ho seguito diverse rmn e tac encefalo che non hanno riscontrato nulla e cervicale che visualizza inversione della curva protusioni per ogni disco note degenerative spodiloartosiche e in piu ho un lipoma di 4 x0.60 cm nella zona dx della nuca.
diverse visite da neurologi ce chi dice nevralgia di arnold chi dice nevralgia trigemino...chi da il tegretol e chi il laroxyl ma onestamente io ho un po paura a prendere questi farmaci.
ho fatto ozonoterapia su nervo di arnold e terapia del dolore sullo stesso nervo con iniezioni di cortisoni locali.
il tutto è iniziato da cure dentali e una infezione intestinale poichè prima di tutto cio non avevo alcun problema.
il fatto è che oramai le crisi sono quotidiane e quando ho dolore forte mi sento di non avere equilibrio e ho debolezza alle gambe punture di spillo ghiacciato sulle gambe continue fascicolazioni diffuse(elettromiografia nella norma) e un neurologo a milano sostiene essere un emicrania nevralgica.
vivo veramente male chiedo se voi in base ai sintomi descritti potete darmi un consulto per indirizzarmi per vedere se ho escluso qualcosa che possa giustificare queste debolezze e dolori atroci.
vi ringrazio di cuore

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Paziente,
onestamente risulta alquanto complicato poter rispondere alla sua richiesta, perché le ipotesi diagnostiche dei colleghi neurologi che l'hanno già valutata andrebbero verificate come purtroppo attraverso un consulto online non è possibile. Tuttavia, sentirei di prospettarle una possibilità sulla scorta dell'ipotesi formulata di nevralgia di Arnold. Premesso, che ad un Neurochirurgo esperto non è difficile fare questo tipo di diagnosi, posso dirle che se si è in dubbio si tende a verificare "ex adjuvantuibus" questa diagnosi effettuando una infiltrazione nella zona tributaria del nervo grande occipitale di Arnold. Se realmente si tratta di questo, si vede d'incanto scomparire tutta la sintomatologia. Infine, con dovuto rispetto per chi ha posto la diagnosi di "emicrania nevralgica", mi permetto di dissentire non esistendo nella classificazione internazionale delle cefalee un tale entità nosografica.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 508XXX

grazie di cuore dottore della risposta.
ma secondo lei un collo rovinato come il mio può portare a tali sintomi?
puo interferire con gli arti inferiori?
ed eventualmente il laroxyl 5 goccie prima settimana per poi aumentere a 12 puo aiutare nel dolore neuropatico e nell emicrania?cioè cura entrambi gli aspetti?
grazie mille ancora

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Dal referto succintamente citato della RM cervicale non emerge nulla di patologico tale da far ipotizzare un'influenza sul disturbo agli arti inferiori. Comunque, la sintomatologia di dolori al cranio con tipico carattere nevralgico, come lo ha riferito, è indipendente dal rachide cervicale.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 508XXX

la rmn cervicale dice non cedimenti somatici conservato allineamento metamerico. discrete note degenerativa spondiloartrosiche.
a livello c3 c4 protusione dicale circonferenziale con impronta sul tratto discale .
a livello c4 c5 protusione discale circonferenziale posteriore con maggiore focalizzazione erniaria parzialmente calcificata in sede mediana paramediana destra.
a livello c5 c6 e c6 c7 protusione discale circonferenziale posteriore con lieve impronta sul sacco durale.non alterazioni del midollo cervicale. non stenosi del canale vertebrale.
la terapia col laroxyl puo essere utile caro dottore per la sintomatologia?
grazie ancora

[#5] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il Laroxyl (amitriptilina) è un anti-depresivo triciclico che adoperiamo in genere nelle cefalee ed in altre condizioni di dolore cronico. Dalla sintomatologia che ha riferito non è segnalato alcun disturbo a carico dell'arto superiore destro, altrimenti in relazione al reperto della RM Le avrei suggerito di effettuare un EMG all'arto superiore dstro. Piuttosto, faccia di nuovo rivalutare l'ipotesi della nevralgia di Arnold.
Cordiali saluti
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#6] dopo  
Utente 508XXX

grazie sempre per la sua disponibilità...si i dolori sono anche al braccio destro e spalla....ma quello che mi sta dando troppo fastidio è l emicrania destra e la debolezza agli arti inferiori...per questo non so se prendere il laroxyl anche perche twmo i suoi effetti collaterali...