Utente 418XXX
Salve Le spiego la mia situazione da un annetto circa soffro di emicrania é iniziato tutto in un periodo non facile causa perdita lavoro ecc... Sono stato a visita la diagnosi é stata Emicrania Senz'aura... Ovviamente ho fatto tutti gli accertamenti RM negativa senza contrasto mi è stato prescritto il Prozac 1 compressa la mattina inizialmente e prendendolo in maniera graduale (1/4 di compressa) all'inizio fino ad oggi (quasi un anno di assunzione), successivamente mi è stato aggiunto il gabapentin da 100 mg la sera che non so a cosa serva... il Prozac mi è stato prescritto perché moralmente ero giù (per i continui attacchi e la vita poco movimentata da ventitreenne)... Ad oggi sono andato bene rispetto all'inizio e parlando con il neurologo dovrebbe togliermi completamente il Prozac alla prossima visita ma la mia domanda è ho notato che ciò che mi scatena il mal di testa sia l'ansia nel senso mi spiego meglio u moralmente il Prozac mi ha aiutato ora ne prendo mezza compressa ma capita sia ora ed anche prima dell'assunzione che quando sono sotto stress o per la. Minima cosa da fare comincia a farmi male il petto ed a respirare a fiato corto successivamente mi scoppia il mal di testa... Tutto ciò lo so perché segno su un calendario gli attacchi e riporto sempre le stesse cose nei giorni di mal di testa... Volevo sapere se l'ansia è un fatto fondamentale cioè che induce il manifestarsi dell'emicrania? Ho letto qualcosa su internet ma la cosa mi mette timore nel dirlo al neurologo visto che addirittura alcuni farmaci creano assuefazione... Volevo un parere dai più esperti grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

se la diagnosi è di emicrania senz'aura, la causa reale non è nota, tuttavia alcuni pazienti riscontrano delle circostanze che la possono scatenare (fattori scatenanti).
L'ansia potrebbe essere tra queste, insieme a stress psicofisico, alcuni alimenti e bibite, cambi di abitudini, variazioni meteorologiche, ecc.
È corretto però riferire queste circostanze al neurologo in modo che possa prendere le decisioni più adeguate al singolo caso.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 418XXX

Si la diagnosi è quella.... Ovviamente tutto parte con l'ansia poi subentra nausea e mal di testa.... Quindi da come ho capito può essere un meccanismo che di prassi si verifica prima dell'attacco?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

può essere una possibilità, soprattutto se si verifica frequentemente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 418XXX

Salve sono stato a visita purtroppo dopo ripetute volte ho detto al neurologo quale potesse essere la problematica secondo me cioè quella descritta sopra....
Secondo lui visto il miglioramento dell'umore ha deciso di togliere il prozac ed il gabapentin... Insomma tutto quello che prendevo è mi ha prescritto qzu e clevia.... Ora è una mia curiosità capisco che forse lo abbia fatto per vedere come procedo senza farmaci ma il prozac ha dei benefici anche sull'ansia?
Diciamo che sono rimasto un po' spiazzato visto che quantomeno da come ho letto l'ansia non si può curare ma almeno presuppongo che di prassi qualcosa che mi possa aiutare ci sia... Anche se il prozac di sé è per se dal punto di vista dell'umore mi ha aiutato molto dal punto di vista ansioso per niente...

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il prozac non ha indicazione ufficiale nel disturbo d’ansia, quindi è normale che non Le abbia dato benefici in tal senso.
Per l’ansia esistono altri farmaci.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 418XXX

Ah... Bhé allora da. Ignorante devo dire che il mio neurologo è stato poco professionale... Parlo da ignorante nonostante i ripetuti problemi ha preso in modo superficiale la cosa....
La ringrazio come sempre per le sue risposte professionali e molto dettagliate...