Utente 517XXX
Salve
Soffro di fastidi gastrointestinali, e solitamente quando esageravo con alcool e cibo sentivo un bruciore soprattutto sul basso ventre dx.
Nell'ultimo periodo questi fastidi si sono presentati più spesso(ho esagerato molto quest'estate con alcool e cibi e lavoravo tutti i giorni da metà giugno a fine settembre) e mi sono presentato a fine novembre dal gastroenterologo che mi ha prescritto una serie di analisi. Dall'ecoaddome del 26/11/2018 risulta il fegato ingrossato e con lieve steatosi, un pò di renella, milza ai limiti.
Mi sono iscritto pure in palestra a novembre, ma dati i miei fastidi mi ci sono recato poche volte, che comunque mi hanno fatto pensare. Cioè, non andavo in palestra da quando avevo 11 anni, ma rimanere bloccato anche due giorni con dolori fortissimi mi sembrava tanto.
Nello stesso periodo noto alcuni spasmi sul braccio sx e con il pollice che sembrava scattare da solo.
Sembrati essersene andati via, ecco che verso il 7/12/2018 inizio ad avvertire pulsazioni continue alla pancia visibili pure ad occhio nudo. Tali si sono estese, sul collo, sulla testa, e adesso avverto queste pulsazioni o mioclonie su tutto il corpo.
Da ottobre a fine novembre ho pure perso circa 10 kg, da allora sto sui 95 anche se comunque nel periodo natalizio non ho mangiato poco e qualcosa l'ho bevuta.
Per non dilungarmi su ogni dettaglio, scrivo tutti i miei attuali sintomi:
Mioclonie su tutto il corpo;
Debolezza;
Aumento delle urinazioni da inizio dicembre( adesso un pò meno rispetto a metà dicembre) e schiuma nelle urine;
Sento una lieve tensione alle braccia gambe e collo;
Leggero fastidio alla vista in particolare per la luce;
Mal di schiena(lievissimo nella zona bassa della schiena a fine novembre, è aumentato adesso da fine dicembre e sembra essersi esteso un pò verso l'alto);
Leggero fastidio alla testa(penso sia l'ansia);
Non so se sia solo un impressione, ma ho notato anche di aver perso un pò di equilibrio.
Mi scuso, perché so di essere pasticcione e non si capirà tutto, la mia domanda è, può essere sclerosi?
Se si, cosa può far capire se siamo più in presenza di SM o SLA?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

quelle che Lei definisce "mioclonie" probabilmente sono fascicolazioni in quanto una mioclonie presuppone il movimento di un arto, uno "scatto", mentre quelle che si vedono sotto la pelle e si avvertono come spasmi sono fascicolazioni.

" può essere sclerosi?", non vedo elementi che possano fare pensare le due malattie che menziona, peraltro molto diverse fra loro e con prognosi opposte.

Pertanto una parte della sintomatologia sembrerebbe di origine ansiosa, tuttavia non potendo dare certezze a distanza, Le consiglio di effettuare una visita neurologica.

Riguardo la perdita immotivata di peso, ne parli col medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 517XXX

Grazie mille dottore per la risposta immediata.
Per il mio medico curante sono ansioso e ciò è vero e questo aumenta le mie paure per non essere preso sul serio. Cioè ho paura che il mio medico sia influenzato dal fatto che io sia ansioso e si sono in attesa delle visite.
Volevo sapere, ciò che ho elencato può avere riscontro con i problemi intestinali? Fascicolazioni comprese

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in generale il dimagrimento è possibile che possa riconoscere anche cause intestinali, il resto ritengo di no.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 517XXX

Grazie dottore...
Oggi ho provato con la palestra dopo un mese che ero fermo.
Ho concluso la scheda con 20 minuti di camminata veloce e non sento particolarmente stanchezza. Sentivo però durante gli addominali un leggerissimo rigidimento della coscia sx, e non so se sia il periodo fermo ma sembra che le mie ossa schiocchino(non so il termine giusto) più del solito(braccia, polsi, ginocchia). Questo schioccare può riguardare SM o SLA? Ho avvertito anche un pò di mal di testa ma adesso sembra svanito, permane sempre quella sensazione di vista stanca.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

lo "schioccare" non è un sintomo delle due malattie citate.
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 517XXX

Grazie dottore
Scusi ancora se chiedo a riguardo, comunque a breve farò una visita.
Durante questa estate io bevevo parecchio ogni giorno, dopo 8/10 ore di lavoro rimanevo nei locali a bere ed il giorno dopo era la stessa cosa. Non so se fosse l'ansia per l'università, comunque iniziai a lavorare lo stesso giorno che diedi un esame in giugno. Comunque sino a metà ottobre è stata sempre la stessa cosa. Da allora ho bevuto pochissimo se non nulla, addirittura ho fatto un mese intero senza nemmeno mezza birra o altra bibita gassata. Vorrei tagliare i particolari e chiederle:
È possibile che questi sintomi, quali anche le fascicolazioni sparse ovunque siano un'unione di astinenza da alcool, università? In più sto smettendo nuovamente di fumare che magari si aggiunge al tutto.
Grazie

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

questi fattori possono certamente avere un loro ruolo in quanto agiscono a livello mentale.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 517XXX

Salve dottore
Ieri sono stato visitato dal neurologo, la visita è durata circa 5/10 minuti.
Esclude ogni patologia di origine neurologica.
Io continuo a non star bene e ad avvertire sempre di più queste fascicolazioni su tutto il corpo.
Non ha voluto nemmeno sentire tutto ciò che avevo da dire, dicendomi che potevo avere anche 1000 problemi, ma di neurologico non vi è nulla e che l'unica cosa chiara è stata uno stato d'ansia generalizzato.
Chiedo a lei, è possibile escludere tutto ciò con una semplice visita a occhio nudo, senza l'uso di EMG, RMN, o qualcos'altro?
La debolezza muscolare che adesso a me pare evidente, associata alle fascicolazioni sparse, crampi leggeri ecc, possono davvero attribuirsi all'ansia?
Ho letto ricerche sull'amalgama e i metalli pesanti e a settembre sono stato dal dentista proprio perché mi si era staccato un pezzo di amalgama dal dente. Che tutto ciò sia legato a questo?
Che abbia il sistema immunitario basso?
Avverto così tanti cambiamenti nel mio corpo che mi fa pure ridere la cosa...
Ho paura di chiedere a qualsiasi dottore ormai, sto perdendo fiducia e questa cosa fa ancora più male. Sarò pure ansioso lo ammetto, ma mi viene difficile che tutti questi problemi anchd fisici siano da attribuirsi all'ansia.
Mi dia un suo parere, la ringrazio.

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

noi a distanza ci basiamo sulle visite effettuate dagli utenti e su eventuali esami diagnostici.
Certamente l'esito negativo della visita neurologica e la sicurezza del collega sono elementi fortemente positivi.
Legato all'amalgama? Poco probabile.
Sistema immunitario compromesso? Avrebbe avuto facili infezioni e non sono questi i sintomi tipici.
La "debolezza muscolare" è una Sua sensazione, non riscontrata durante la visita neurologica.
Possono essere sintomi ansiosi? Qualsiasi sintomo teoricamente può avere origine ansiosa.
Che Le posso dire? Vuole sentire un secondo parere neurologico?

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro