x

x

Richiesta consigli su mal di testa ricorrente

Buongiorno, da circa tre anni soffro di mal di testa ricorrenti (ultimamente mediamente ogni due giorni circa), ne parlai all'inizio col mio medico curante il quale conoscendomi abbastanza bene mi disse che sicuramente questi fenomeni erano alimentati dal mio stato abbastanza ansioso e un po' depressivo (cosa veritiera) e non mi diede alcuna terapia se non un farmaco miorilassante che non servi' a nulla.

Col passare del tempo e della sofferenza a dicembre 2019 su mia iniziativa mi recai da uno specialista neurologo e dopo avergli raccontato di questi mal di testa ricorrenti spesso accompagnati da una specie di indolenzimento al collo lui mi disse che si trattava certamente di cefalea tensiva e mi diede come terapia paroxetina (20 gocce al giorno), xanax 0, 25 al giorno e un integratore a base di magnesio.

Dopo un anno di terapia ho potuto constatare un beneficio sull'ansia e sulla mia irascibilita' ma zero benefici sui mal di testa che continuano ad attanagliarmi.

Dalla terapia e nello specifico suppongo dall'antidepressivo ho avuto effetti collaterali spiacevoli come una spossatezza generalizzata e disfunzioni sessuali per cui dopo un anno lentamente ho sospeso questa terapia.

Non so se chiedo l'impossibile ma chiedo a qualche gentilissimo medico se possa darmi un qualunque utile consiglio per vivere meglio liberandomi almeno un po' da questi mal di testa ricorrenti che a volte non sono nemmeno forti ma "opprimenti".

Mille grazie.
[#1]
Dr. Paolo Carbonetti Psichiatra, Psicoterapeuta 3.7k 209
Buongiorno.
Riaffronti il problema con un neurologo o con uno psichiatra. Vi sono molte alternative, e vi sono anche farmaci attivi contemporaneamente sulla cefalea (tanto tensiva quanto emicranica) e sull'ansia/umore.
Auguri

Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

Cefalea è il termine che descrive tutte le diverse forme di mal di testa: sintomi, cause, diagnosi e terapie possibili per le cefalee primarie e secondarie.

Leggi tutto