Cisti del cavo di verga e dilatazione degli spazi vascolari

Buonasera, soffro da circa un anno di fortissimi mal di testa che persiste anche per 3/4 giorni consecutivi, trattati con fans di ogni genere e a volte con toradol intramuscolo.
Solitamente colpisce il lato sinistro, svegli notturni causati dal forte mal di testa, disturbo alla vista durante l’attacco del mal di testa.
Ho effettuato una RMN encefalo e alla fine del referto trovo scritto: Cisti del cavo di verga e dilatazione degli spazi vascolari a sede sublenticolare bilateralmente.
Premetto che circa 8 anni fa ho effettuato una rmn encefalo e non vi era nulla di ciò che trovo scritto adesso.
Vorrei solo capire se questi attacchi violenti di mal di testa possano avere correlazione con questa cisti.
Cordialmente saluto
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Signora,

i reperti riscontrati non sono correlabili alla cefalea di cui soffre (emicrania? spesso con aura?).
La cisti del Cavo di Verga non è nemmeno considerata patologica, nella quasi totalità dei casi.
Comunque si rivolga ad un neurologo esperto in cefalee sia per fare visionare le immagini della RM sia per avere una diagnosi corretta ed un'adeguata terapia di prevenzione se ci sono le condizioni, per evitare la sofferenza del dolore e l'eventuale abuso di antidolorifici che alla lunga cronicizzano il problema invece di curarlo potendo sviluppare la cosiddetta cefalea da abuso di antidolorifici.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della celere risposta, seguirò il suo consiglio. La saluto cordialmente
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Di nulla, buona serata.

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore, ho consultato un neurochirurgo la quale mi suggerisce di rimuovere questa cisti pur essendo congenita ma che evidentemente negli anni è aumentata di volume causando pressione e favorendo i miei mal di testa. Sono molto preoccupata e spaventata, anche perché il suo consulto mi aveva tranquillizzata. La saluto e la ringrazio.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Signora,

io ho risposto leggendo soltanto il referto, senza guardare le immagini. Il neurochirurgo ha avuto l'indubbio vantaggio di visionarle direttamente.
Il referto non menzionava compressione della cisti. Comunque sentirei anche un altro parere essendo molto rare le indicazioni all'intervento chirurgico per cisti del cavo di Verga.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore, ma questa cisti non potrebbe essere proprio la causa del mio malessere? E dato che anni addietro non era stata visionata nella risonanza che avevo effettuato , potrebbe essere che sia cresciuta negli anni? Io so solo che non posso convivere con questi attacchi violenti di mal di testa per giorni.Grazie e la saluto.
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Se c'è una compressione significativa della cisti la cefalea che riferisce può essere correlata, strano che il referto però non ne faccia menzione (della compressione, intendo).
Per questo Le ho consigliato un secondo parere.
Gli antidolorifici sono efficaci? Ha mai fatto una terapia di prevenzione?

Dr. Antonio Ferraloro

[#8]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, di antidolorifici ne prendo un infinità e come le ho scritto il mal di testa persiste per giorni, a volte ricorro a iniezioni di toradol. Terapia di prevenzione non so cosa sia e di conseguenza mai fatta.
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Dopo una diagnosi corretta della cefalea è possibile in molti casi, sempre se sia possibile, effettuare una terapia di prevenzione con farmaci da assumere tutti i giorni (non antidolorifici) per alcuni mesi per prevenire l'insorgenza della cefalea o quantomeno ridurre l’intensità e la frequenza.

Dr. Antonio Ferraloro

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio