Rm encefalo e rachide cervicale

Buonasera.

Ho eseguito ieri una RM encefalo e rachide cervicale.
Il referto riporta Nella norma cavità cisternali e ventricolari.
Una minuscola area di modificato segnale si rileva nei settori sottocorticali frontali superiori a sinistra, forse di natura microcicatriziale o espressione di un minimo e focale ampliamento liquorale perivascolare.
Da ipotizzare anche una minuscola displasia venosa.

Trattasi comunque di un aspetto non compressivo o infiltrante, che potrebbe giovarsi di un completamento con contrasto.

Ovviamente ho preso appuntamento per RM con contrasto, ma vorrei capire cosa ho e cosa significa questa diagnosi.
Sono molto preoccupata perché ho mal di testa da due mesi, nausea, pressione alla testa, vertigini, e la pressione aumenta con le scosse in macchina e la camminata veloce.

Grazie
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Signora,

La tranquillizzo subito in quanto la "minuscola area di modificato segnale" non è responsabile della sintomatologia riferita, tale "minuscola area" infatti è asintomatica.
Le tre ipotesi avanzate dal neuroradiologo non rappresentano elementi di gravità in quanto è stata esclusa la natura infiltrante, potenzialmente maligna.
Faccia vedere le immagini dell’esame al neurologo e completi serenamente la RM col mezzo di contrasto.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio Dottore.
Io sono preoccupata per eventuali sanguinamenti o aneurisma. La displasia venosa può essere responsabile di un piccolo sanguinamento che ha provocato una piccola cicatrice? Il neurochirurgo a cui ho fatto vedere l’ esame ipotizza che abbia sbattuto la testa in passato. Ho una terribile paura che possa trattarsi di qualcosa che potrebbe potenzialmente ripresentarsi e fsrmi correre dei rischi.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Signora,

non ci sono elementi per pensare ad eventuali emorragie. La displasia venosa rarissimamente va incontro a rottura ma Lei non ha ancora nemmeno questa diagnosi, è solo una delle tre ipotesi avanzate dal neuroradiologo.
Stia tranquilla.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,
Ho effettuato la RM con contrasto l’altro ieri ed è risultato esserci solamente una minuscola cicatrice che non ha mai sanguinato in precedenza. La pressione alla testa però prosegue, dandomi anche vertigini. Sento pressione al naso e sensazione di orecchie tappate, soprattutto al pomeriggio e quando sto seduta, per non parlare, come scrissi precedentemente, di quando sono in macchina e ci sono scosse. Avevo letto da qualche parte della pressione intracranica, ma le risulta che potrebbe non essere evidenzata dalla RM? Ovviamente non so quali possano essere i sintomi.
La ringrazio
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Non c’entra la pressione intracranica, piuttosto la sintomatologia può assimilarsi ad una cefalea tensiva per tensione muscolare anche se non ha mal di testa. Ne parli col neurologo quando farà vedere la RM.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,
Ho effettuato la RM con mezzo di contrasto e sono uscite altre due piccole alterazioni di segnale. Come da consiglio del neurochirurgo ho eseguito eco cuore e doppler dei tronchi sovra aortici e entrambe sono nella norma. A seguito del fatto che spesso ho formicolii mi e’ stata segnata una ulteriore risonanza magnetica con mdc rachide - cervico dorsale per escludere che i formicolii dipendano da eventuali ernie. Inoltre mi verrà fatta una rachicentesi. Sia cardiologo che neurochirurgo mi hanno tranquillizzato sulla presenza di queste cicatrici, dicendomi che non si tratta di cosa grave. Data la mia giovane età però sono necessari approfondimenti. Tuttavia sono preoccupata perché parlano spesso di lesioni ischemiche. Lesioni ischemiche alla mia età sono preoccupanti? Lei cosa ne pensa?
Grazie
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Piccole ischemie sono possibili anche alla Sua giovane età, bisognerebbe però individuare la causa.
Mi pare che siano state escluse cause cardiologiche, ora faccia gli esami consigliati, poi, in base all’esito, si vedrà come procedere.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#8]
dopo
Utente
Utente
Ma sono preoccupanti? Possono causare attacchi ischemici più gravi? Mi perdoni ma sono molto preoccupata. I medici dicono che devo stare serena ma è complicato.
Grazie
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Concordo con quanto dicono i medici che La seguono, stia serena, segua soltanto le loro indicazioni.

Dr. Antonio Ferraloro

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test