Richiesta aiuto psicologico di grave entità

Salve Dottori, mi ritrovo qui a chiedervi aiuto per la terza volta dopo anni; in merito alla mia condizione di salute e di vita.

Vi ringrazio anticipatamente per il vostro lavoro che quotidianamente fate nel cercare di aiutare il prossimo e spero possiate farlo anche con me nonostante la richiesta sia abbastanza impegnativa e richiede un bel pò del vostro tempo.

Da quando mi sono trasferito di casa, (solo qualche km e nella stessa località fra l'altro molti anni fa (avevo 12 anni) e sopratutto da quando ho terminato gli studi (18 anni-19 anni) la mia vita piano piano è iniziata a cambiare in modo radicale...ma in un senso negativo...mi spiego meglio:

Sono cominciati i primi sintomi di ansia...seguiti dai primi attacchi di panico anche se in modo molto sporadico...ciò nonostante ho sempre proseguito dritto nella mia strada coltivando amicizie e conoscenze, facendo le mie esperienze come ogni comune adolescente/persona, ho imparato cio che e giusto e cio che e sbagliato, quali sono i valori della vita e molto altro.

Ho una famiglia senza particolari problemi, che mi vuole bene e non mi ha mai fatto mancare nulla, ho comprato con i miei guadagni tutto cio di cui avevo e ho di bisogno, anzi anche il superfluo.

E allora direte dove sta il problema?

Mi spiego subito:

Purtroppo da quando ripeto ho terminato gli studi, a parte la situazione lavorativa che si sa è quella che è nel nostro paese, devo ammettere che la mia voglia di lavorare non è mai stata molta...a causa anche di questa ansia sopratutto la mattina che mi ha creato non pochi vincoli e problemi in tutto l'arco della mia vita fino ad oggi (ho quasi 29 anni), ciò nonostante il mio mestiere è il commerciante che fino ad oggi anche se non con stabilità mi ha sempre aiutato psicologicamente in quanto fatto con passione, che economicamente (mai chiesto soldi ai miei).

Adesso causa Covid ne sto risentendo molto anche se per ora sto benino economicamente.

A causa di un insieme sia per il lavoro non stabile, ma anche e sopratutto e questo mi sta succedendo solo nell'ultimo anno per un fattore che non mi fa più dormire nemmeno la notte, ovvero il rapporto con le donne.

Purtroppo e di questo me ne vergogno tanto e nessuno lo sa, sono ancora vergine, anzi non ho mai proprio dato un bacio sulle labbra a nessuna donna, purtroppo credo a causa del mio carattere non chiuso, anzi, ma più che altro ad aver passato l'età adolescenziale con amicizie prettamente maschili e aver frequentato un istituto superiore solo di ragazzi...

ho perso alcuni degli anni e delle esperienze più belle e migliori che si fanno a quell'età...questo mi traumatizza, mi soffoca e mi sta facendo andare avanti a fatica nella mia vita quotidiana, la notte dormo male, mi addormento sempre verso le 4.00 e di conseguenza mi sveglio tardi, ne risente il sistema nervoso, il Doc di ordine e simmetria (ahime mai curato di cui parlo nel mio primo consulto del 2015 credo) e molto altro, sono disperato, a giorni sono pienamente lucido, altri sono intontito e con zero l'autostima
[#1]
Dr. Ferdinando Toscano Psicologo 73 6
Gentile utente,
Quello che racconta non sembra affatto, pur coi benefici del consulto a distanza, una situazione "grave". Neanche lontanamente, sinceramente.

L'unica cosa grave, se così vogliamo dirla, sarebbe non andare da uno psicologo psicoterapeuta per curare la sua ansia.

Preferisce arrivare a un così invadente grado di compromissione della sua qualità di vita pur di non andare?

Ometto di proposito di risponderle sulle donne, pensi prima a stare bene e vedrà che il resto viene da sé.

Suvvia, non se la "cerchi" ...

(L'ansia è una malattia di cui non si ha naturalmente colpa, lasciarsi andare però è una scelta)

Saluti

Dott. Ferdinando Toscano
Psicologo

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore della sua risposta,wuello che dice lo trovo giusto,ma purtroppo quando certe situazioni si vivono in prima persona non è cosi semplice,certe situaziini ti logorano dentro e ti deprimono giorno dopo giorno,sopratutto quando vedi le persone intorno,gli amici,tutti realizzarsi e sposarsi e tu invece puoi fare solo da spettatore
[#3]
Dr. Ferdinando Toscano Psicologo 73 6
Tutto sta nell'iniziare un percorso.
Ci ha scritto sei anni fa la prima volta.

Cosa aspetta ad affidarsi a chi, di persona, può aiutarla davvero e puntualmente?

Procrastinare, o non fare nulla, non la porterà da nessuna parte.
Come dicevo, la gravità sta nel non fare niente per cambiare la situazione. Non nella situazione.

Cordiali saluti

Dott. Ferdinando Toscano
Psicologo

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ci ho pensato tante volte.... spesso manca il coraggio, a volte mancano i soldi...purtroppo per me anche le cose semplici possono diventare difficili...stare chiuso in una stanza con un estraneo/a a causa della mia forte ansia può essere un problema
[#5]
Dr. Ferdinando Toscano Psicologo 73 6
Gentile utente,
Può raccontarsi tutte le scemenze che vuole, e può venirle certo a raccontare pure a noi... Ma non si aspetti di esser creduto, ecco.

Si fermi a dire che le manca il coraggio, e che forse forse ha pure qualche pregiudizio... Che finisce per ostacolare lei stesso.

Soldi ne ha perché ce lo ha detto più volte (senza che nessuno glielo chiedesse), ma quello sarebbe il meno perché ci sono anche servizi di supporto psicologico gratuiti.

Dell'ansia abbia pazienza... L'estraneo sarebbe lo psicoterapeuta? Ma ci faccia il piacere. Lo psicoterapeuta è la figura che può gestirla meglio di tutti. Esiste per questo. A questo sta. Serve a togliergliela di dosso.

Torno a dire che la gravità non è nel problema che riporta. Ma nella sua cocciutaggine.

Io penso che la risposta che ci ha chiesto l'ha avuta. Ora veda lei, e veda di veder bene, dopo tanti anni ...

Saluti e salute

Auguri

Dott. Ferdinando Toscano
Psicologo

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa