Utente cancellato
Buongiorno,
ho 36 anni e in seguito a un controllo per cisti mi è stato disgnosticato un probabile cancro al testicolo e dovrò sottopormi ad inguinotomia esplorativa ed eventuale orchiotomia destra, siccome avevo prenotato un viaggio importante, secondo il vostro parere cambia se mi faccio operare fra 20 giorni invece che subito, il medico dice che non è una situazione drammatica.. inoltre ho anche varicocele sinistro e appunto una grossa iste sulla sinistra, è possibile operare tutto quanto nella stessa operazione?

cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

ci pone dei quesiti complessi e molto particolari a cui sicuramente noi, da questa postazione e non avendo visto nulla, non possiamo in alcun modo risponderle; quindi la rimandiamo al suo urologo di fiducia; sarà lui a darle le indicazioni e le strategie terapeutiche corrette da seguire.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
475855

dal 2018
L'esame dice: sospetta neoplasia testicolare destra identificata da una recente ecografia testicolare, dall'esame obiettivo è risultato il didimo destro più piccolo del controlaterale e di consistenza aumentata, è stato prenotato un intervento di inguinotomia esplorativa ed eventuale orchiectomia destra, se aspetto 1 mese si può aggravare la situazione?
dall'esame del sangue risulta S-AFP 1,0 HCG <1,2

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Che cosa dice il suo urologo di fiducia?
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
475855

dal 2018
dice che la situazione non è cosi grave e si può aspettare, però non mi ha detto che nel frattempo il cancro si diffonde..

[#5] dopo  
475855

dal 2018
secondo me l'incompetenza dell'urologo di padova Lafrate che mi ha visitato è SPAVENTOSA!! non mi ha assolutamente informato sul fatto che il cancro al testicolo che non viene operato subito nel frattempo si diffonde e che arrivando ai linfonodi ache se curato le probabilità di recidiva aumentano del 50%, mi spiace che anche su questo sito ci sia un sistema mafioso in cui voi medici vi difendete a vicenda anche se palesemente in torto, vorrei dire a tutti quelli che hanno il cancro al testicolo di operarsi immediatamente!!!

[#6] dopo  
 Staff Medicitalia.it

Gentile Utente

Il dr. Beretta si è messo a sua completa disposizione gratuitamente e senza alcun obbligo, credo che avrebbe dovuto solamente ringraziare senza parlare di sistema mafioso che con i professionisti iscritti a questo sito non c'entrano nulla.

Le nostre linee guida sono molto eloquenti, basterebbe leggerle

Il consulto viene chiuso dallo staff moderatore del sito ed il suo account viene immediatamente cancellato

Grazie
Cordiali saluti
staff@medicitalia.it

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

nessun "sistema mafioso" esiste, per di più su questo sito; ma, come può forse ben capire pure lei, ci ha posto dei quesiti molto particolari: lei voleva o doveva fare un viaggio di 20 giorni dopo che le era già stato diagnosticato un sospetto tumore testicolare...!

Da questa postazione a noi, che non possiamo mai purtroppo valutare la reale situazione clinica in diretta di un paziente (ad esempio il volume del testicolo, l'eventuale ecografia fatta che molto spesso ci indirizza verso una più precisa e più urgente indicazione chirurgica, altre volte no), non ci è permesso dare delle indicazioni, soprattutto di tipo terapeutico, categoriche ma ci si rimette generalmente alle conclusioni e alle osservazioni cliniche del medico che consideriamo il suo specialista di riferimento, di fiducia...

Detto questo quindi, in queste particolari e complesse situazioni cliniche, glielo ribadisco, solo il suo urologo di fiducia è in grado di dare delle indicazioni terapeutiche precise e corrette da seguire (attendere non attendere od altro).

Quindi non faccia proclami inutili su questo sito contro il suo urologo, di cui mi sembra lei abbia perso la fiducia, e soprattutto non avendo lei alcuna competenza specifica in campo urologico non inviti "tutti quelli che hanno il cancro al testicolo ad operarsi immediatamente", questa decisione è sempre e solo una decisione clinica che viene data dopo una attenta e diretta valutazione clinica, generalmente condotta da uno specialista in urologia.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com