Utente 522XXX
Scrivo a nome di mio padre. Ha 52 anni e qualche giorno fa, dopo aver avvertito il frequente bisogno di urinare (in piccole quantità) e dolori al basso ventre, si è recato da un urologo. Quest’ultimo gli ha effettuato il controllo rettale e prescritto diversi esami.
Dall’uroflussimetria e dall’ecografia a reni, prostata e vescica con residuo è risultato tutto nella norma.
Dalle analisi del sangue però è risultato il Psa 4,57 e la flora batterica delle urine 10200.
Dobbiamo preoccuparci?

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il valore del PSA è modestamente elevato, la presenza di batteri nelle urine ed i sintomi irritativi parrebbero deporre per la presenza di una blanda irritazione/infezione della prostata e delle basse vie urinarie. Lei non cita il risultato dell'urocoltura, ma è molto probabile che verranno comunque prescritto un antibiotico. Gli esami andranno poi ripetuti a distanza, il PSA non prima di 3 mesi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing