Utente 521XXX
Speso ho provato a scoprire il glande con il pene in erezione senza mai riuscirci totalmente. Provandoci senza che il pene sia in erezione riesco a scoprirlo totalmente senza particolari fastidi o dolori. Lo stesso vale durante i rapporti sessuali, ovvero il mio pene dopo aver indossato il preservativo e quasi del tutto "a posto" (scappellato) e subito dopo penetrazione si assesta e non sento più dolore. Mi chiedevo se non riuscissi a scoprire totalmente il glande a causa del possibile frenulo corto o magari a causa della curvatura abbastanza accentuata del pene verso sinistra.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
PARMA (PR)
CHIAVARI (GE)
CASTIGLIONE DELLE STIVIERE (MN)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gent.mo utente

i suoi dubbi potrebbero essere confermati da una visita specialistica in effetti un frenulo corto potrebbe "tirare" il pene in rigidità determinando la situazione da lei descritta.

Un cordiale saluto
Dott. Carlo Maretti
Specializzato in Andrologia
www.andrologia-online.it

[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
MODENA (MO)
LUGO (RA)
BOLOGNA (BO)
PARMA (PR)
VERONA (VR)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Oltre alla brevità del frenulo si potrebbe trattare anche della pelle che ricopre la punta del pene un po' stretta, con una difficoltà alla scoperta che si manifestarono a turgore massimo del glande, tale da configurare una cosiddetta "fimosi funzionale".
Escluderei una possibile responsabilità di una curvatura peniena. Concordo nel suggerire una valutazione andrologica diretta.
Dott. Edoardo Pescatori
Specialista in Urologia - Andrologo
www.andrologiapescatori.it