Cuore aritmie e problematiche

Buongiorno
sono stato tre volte al pronto soccorso ma quando arrivò lì e tutto ok elettrocardiogramma si ci sono sei valori di Bnp a 190 altre parametri leggermente alzati ma nulla prendono e mi rimandano a casa.

Vi descrivo il problema o solitamente una pressione intorno a 106- 110 massima e 60 - 70 minima per quanto riguarda i battiti non ci siamo anni fa mi hanno dato cardicor q1, 25 la mattina quello che mi succede e che ho dei secondi durante la giornata che ho dei picchi in alto ma dura 1-3 sec 150-171 mentre dei secondi in cui piombano in basso 49 - 55 sec
Dalla serie parlo si secondi perché vengono monitorizzati da un watch per battiti e comunque anche Holter ecg coincide questa dinamica che ha rilevato 17 extrasistole
Dall’ecocardodoppler è risultato una lieve insufficienza della valvola mitralica e idem per la valavola tricuspide.

Mi domando queste sensazioni che di tonfo al cuore ogni ramo o di accelerazione che furono secondi son pericolosi?

Inoltre possibile che sia una insufficenza coronaria e in questo caso quale esame dovrei fare.

Ultimamente di notte mantengo una media da 49 a 56 battiti al minuto
Di giorno due situazioni la mattina dalle 6 in poi è come se si accendesse il motore lo sento accelerare e va da 85 -100 mentre poi scende nel tardo pomeriggio a 65-80 fino a sera per poi scendere ancora più di notte.

Domanda io prendo il beta bloccante alle 8 di mattina mentre prendo pantroc Alle 7.

Hi delle patologie gastrite antrale cronicizzata moderata attiva con HB+ E ernia iatale di scivolamento 2 cm e anche diverticoli.

Ho notato che dopo che mangio e più sicuro che arrivi il picco 130 o 125 o 171 dipende da cosa mangio e dalla quantità Ini tempo che varia dopo il pasto da 40 min.
fino a 1.30.

Può essere dovuto ad una cattiva digestione.

Sintetizzo
devo aggiungere qualche altro farmaco per regolare meglio i battiti durante la giornata?

Devo fare ulteriore controlli?

Queste picchi di pochi secondi cosa sono?

Grazie
Massimo Calabretta
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 80,7k 2,9k 2
Sono variazioni normali della frequenza cardiaca che neinet hannoa che vedere con patologie coronariche.
Problemi digestivi posso in realta influenzare la frequenza cardiaca.
Il numero delle extraasistoli che ha segnalato e' del tutto insignificante

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore per la sua risposta tempestiva .
Diciamo che per il problema di diverticolite da luglio ad oggi ho perso circa 14 kg pesavo 79 ora 65
Visto che ho l’emocromatosi H63 d in eterozigosi e ho anche Mthfr c677t in omozigosi prendo folina sintetizzo sono un soggetto che di base ho
Iperferritina
Iperomocisteina
Iperuricemia
Controllate con i farmaci
Possibile che a livello metabolico ?

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test