x

x

Tachicardia strana

Salve dottori,
Sono un adulto trentanovenne, sportivo, non fumatore, e a giugno 2021, durante la consueta prova da sforzo annuale per l idoneità agonistica (sono un podista da 6 anni) mi sono state riscontrate delle extrasistole ventricolare singole monomorfe nella fase di minimo carico e Max carico.
Nel medio carico e durante il recupero nulla di rilevante è stato riscontrato.
Dopodiché ho effettuato dapprima un holter 24 ore con riscontro di oltre 6000 extrasistole sopraventricolari, una ventina di extrasistole ventricolari singole monomorfe non precoci e fenomeni di tachicardia parossistica sopraventricolare alla frequenza massima di 148 bpm.

Con questo esito mi sono recato dal cardiologo, il quale dopo ecocolordoppler con buon esito mi ha prescritto del bisoprorolo ad 1, 25 una volta al dì e si ripetere L holter dopo un mese.

In totale fino ad oggi ho fatto 4 holter, in cui le extrasistole sopraventricolari sono diminuite fino all’ordine di poche centinaia, pressoché invariate quelle ventricolari, ma la novità è che nel secondo e terzo holter, fatti a settembre ed ottobre, mi sono stati riscontrati degli episodi tachiaritmici/flutter atriale.
Nell’ultimo holter solo 15 extrasistole ventricolari ed il resto dei parametri sono normali.

Premesso che sono trascorsi sei mesi e che ritornerò dal cardiologo per nuovi controlli ed eventualmente concordare uno studio elettrofisiologico, del quale il cardiologo stesso aveva già accennato, sarei grato per un vostro autorevole parere riguardo a:
1) ho notato che gli episodi di tachicardia di cui ancora soffro si scatenano dopo un extrasistole che ora riesco ad avvertire purtroppo, oppure durante uno sbadiglio, e precisamente nella prima fase di inspirazione naturale prima di lasciar uscire l’aria.
Altre volte ho avuto episodi nel piegarmi in avanti, tipo per prendere un oggetto da terra e comunque sempre nella fase immediatamente successiva all inspirazione. Trattasi di fenomeni a 130 bpm e che riesco ad interrompere da solo con la respirazione lenta e trattenendo per qualche secondo il respiro.
Può essere un sintomo di un qualcosa in particolare?

2) il flutter atriale è pericoloso dato che il mio cardiologo non mi ha voluto prescrivere anticoagulanti per basso CHADS?
E’ sempre caratterizzato da battiti irregolari o puó essere confuso anche con Tachicardia con battiti regolari?

3) il cardiologo mi ha detto di non sospendere il betabloccante fino a prossimo consulto.
Lo prendo ormai da 6 mesi e ho paura per gli effetti collaterali.

Grazie anticipatamente,
Cordialità.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 85,2k 3k 2
Beh , se le sono stati riscontrati oggettivamente dei fenomeni di flutter /fibrillazione atriale lei ha davanti due opzioni:

1- eseguire un tentativo di ablazione

2- cercare di limitare gli episodi aritmici con antiaritmici (che certo non sono il bisoprololo...) e premunirsi di una terapia anticoagulante di fondo, costante

Ovviamente il successo eventule degli antiaritmici dipende da alyti fattori quali ad esempio i risultati dell' ecocolordoppler cardiaco (che lei non menziona) e dei valori pressori

cordialita'

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Innanzitutto grazie dottore.
I risultati dell eco/ecg:
Ventricolo sinistro di normali dimensioni interne, normotrofico, globalmente normocontrattile (FE 60%)
Assenza di grossi vizi valvolari.cuore destro non dilatato. TAPSE 22 mm. Assenza di versamento pericardico.
Dopler: non flussi patologici transvalvolari.
P.A. 120/80
ECG: Paziente agitato. Ritmo sinusale costante a 97 bpm. Deviazione assiale sinistra.
O.C e O.P: n.d.p.
Vorrei sapere cosa vuol dire deviazione assiale sinistra nell’ elettrocardiogramma.
Inoltre nel referto dell holter in cui si parla di flutter atriale sono riportate le seguenti parole:
Frequente extrasistolia sopraventricolare singola; prolungati run di ritmo atriale (flutter atriale a conduzione A-V 2:1/TPSV con fc media di 124 bpm.
A tal proposito vorrei sapere perché sono menzionati insieme flutter e TPSV? Sono l’una la sottocategoria dell’altra? Si possono verificare entrambe allo stesso momento?
Da ciò che ho sentito il flutter è con battiti irregolari mentre la tachicardia che io avverto ha battiti regolari e come le scrivevo nel primo messaggio mi viene soprattutto quando effettuo un inspirazione profonda, tipo nella prima parte di uno sbadiglio o nelle fasi iniziali di un singhiozzo. Può essere ció sintomo di un qualcosa in particolare?
Grazie e cordialità
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 85,2k 3k 2
Innanzitutto io mi esprimo su tracciati che vedome nin di ciò che mi viene riportato inquanto così giudicato da altri ancora .....
Quindi se vuole mi mandi via mail , se vorrà , tutto il referto dell holter inclusi i tracciati che sono certo le avranno fornito.

Improvvisa secondo luogo il flutter striale è us aritmia ritmica a meno che non sia a blocco variabile . Ovviamente questi so o concetti che non posso spiegare qui su questo sito

Se vuole puo' inviarmelo via mail, purche completo dei dati anagrafici stampati sul tracciato o copertina ,con il nome data e luogo dove e' stato eseguito, altrimenti per ovvi motivi medico legali non potro' refertarlo.

mail: cecchinicuore@gmail.com

Se me lo inviasse mi segnali il suo post qui su Medicitalia, cosi io possa risalirne.

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore,
Ho approfittato della sua preziosa disponibilità per inviarle in privato il referto dell’ holter.
Grazie anticipatamente per tutto ciò che potrà dirmi
Cordialità

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio