Pacemaker alternativa

A mia suocera che ha 80 anni è stato consigliato piuttosto urgentemente sia dal medico di famiglia che dal cardiologo di mettere il pacemaker in quanto gli è stata diagnosticata la bradicardia ma non c'è verso di convincerla ad andare in ospedale.
Da come so non si può convincere contro la sua volontà, ma c'è un modo in casi gravi come questo di fargli fare l'intervento con il consenso dei familiari?
Nel frattempo può prendere qualche farmaco?
Mia suocera ha preso per molti anni farmaci per la pressione alta!
[#1]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 3.5k 143
Qualsiasi persona capace di intendere e di volere e non ufficialmente interdetta se non esprime il proprio consenso informato non può essere sottoposta a nessuna terapia, tanto meno invasiva.
Sarà compito dei curanti cercare di spiegare alla paziente dettagliatamente le finalità dell'impianto dell'elettrostimolatore, le modalità dell'impianto stesso e soprattutto le conseguenze che possano derivare da un eventuale rifiuto dell'atto terapeutico.
Cordiali saluti

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

[#2]
Attivo dal 2008 al 2024
Ex utente
Grazie Dottore
Ipertensione

L'ipertensione è lo stato costante di pressione arteriosa superiore ai valori normali, che riduce l'aspettativa di vita e aumenta il rischio di altre patologie.

Leggi tutto