Alopecia seborroica a 20 anni?

I mie problemi con la perdita di capelli iniziano nel 2019, quando per il mio diciottesimo compleanno i miei amici hanno la brillante idea di risarmi a 0, solo che essendo degli animali e non delle persone normali hanno premuto talmente tanto che si vedeva del sangue in alcune parti della mia testa.
Ho passato quindi tutta l'estate con la testa indifesa dai raggi del sole (ho cercato di portare il cappello il più possibile, anche perché da rasato sono veramente brutto) non so se questo avvenimento possa aver danneggiato i capelli.
Io soffrivo già di dermatite e di forfora grassa.
Alla fine del 2019 noto un leggerissimo diradamento nulla di ché, lo potevo notare solo io che mi guardavo ogni giorno.
Così lo faccio notare ai miei genitori che da subito mi rassicurano dicendomi che nessuno in famiglia aveva l'alopecia (mio padre ha 70 anni ed ha ancora moltissimi capelli, mio nonno paterno aveva molti capelli e lo stesso mio nonno materno).
La situazione peggiora nel lockdown 2020 quando la dermatite diventa più grave, si vengono a formare delle croste gialle che mi procurava molto prurito e fastidio, e i capelli erano sempre molto unti anche dopo pochi minuti dalla doccia.
Premetto che non facevo una vita sana, mangiavo moltissime schifezze e cibo spazzatura nonostante restassi comunque magro.
Così reputando che il problema fosse la dermatite, vedendo qualche capello che restava incastrato nelle croste quando le toglievo, decido di prendere uno shampoo apposito in farmacia, Triatop, che risolve la dermatite.
Nel 2021 ho migliorato moltissimo la mia dieta perché ho cominciato a fare palestra e volevo iniziare uno sport da combattimento, quindi mangio poche schifezze, pochi zuccheri, ho abolito le bevande gassate e mangio molta frutta e verdura.
La situazione però è notevolmente peggiorata, i capelli sono parecchio diradati nella parte centrale della fronte, non alle tempie ma per mia fortuna ancora non è visibile alle altre persone finché tengo i capelli verso il basso.
Comunque ho bisogno di fare almeno una doccia al giorno e ho molto prurito, i capelli che mi cadono hanno delle crosticine gialle verso la parte del bulbo, dovrebbe essere sebo secco.
Finalmente la prossima settimana andrò a fare una visita tricologica.
Le mie preoccupazioni derivano dal fatto che non ci siano cure, non vorrei utilizzare finasteride anche perché sono stato operato al testimone sinistro perché mobile e mi era stato detto che avevo un leggero variecocele che aumenta già di suo il rischio di infertilità cosa che vorrei evitare più delle calvizie.
Ci sono altri rimedi?
La mia diagnosi potrebbe essere corretta?
Grazie mille
[#1]
Dr.ssa Pieralba Giuseppina Todaro Dermatologo 45 5
Buona sera, la sua storia è un pó complessa e poco chiara parla di alopecia, di croste ,di seborrea di diradamento ecc.Ritengo che debba fare una visita dermatologica specialistica affidandosi ad un medico che inquadri la patologia di base e imposti una corretta terapia.Oggi per i problemi infiammatori e per l alopecia esistono diversi ed ottimi prodotti e trattamenti , quindi sia fiducioso ma si faccia seguire da un medico attento.
Buona serata

Dr.ssa Pieralba Giuseppina Todaro

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test