Utente 316XXX
Buongiorno, scrivo per dei chiarimenti in merito a questi fatti: il giorno 31 luglio è iniziato il mio ultimo ciclo (sempre regolare di 27-29 giorni); il giorno 10 agosto ho assunto Norlevo a distanza di 13 ore da un rapporto forse a rischio (in teoria non avevo ancora avuto l'ovulazione e si è rotto il preservativo prima dell'eiaculazione, solo che si trattava del secondo rapporto a distanza di mezz'ora da uno, completo, protetto). In seguito all'assunzione ho avuto per 5 giorni doloretti al basso ventre, tipici della mia fase pre-mestruale, comunque lievi. Il sesto giorno dall'assunzione (15 agosto, quindi una decina di giorni prima della data prevista per l'arrivo delle prossime mestruazioni) ho avuto un'abbondante perdita di sangue, scura, seguita poi da altre perdite sempre abbastanza abbondanti (forse comunque non come le mie abituali mestruazioni ma nemmeno solo delle "macchioline"!) e scure, per circa un giorno e mezzo. Il tutto si è concluso con pochi "rimasugli" di sangue solo sulla carta igienica. La mia impressione è stata quella di un ciclo anticipato, ma davvero molto più breve del solito, e accompagnato da dolori molto lievi, mentre in genere li ho abbastanza forti specie al primo giorno! Ora però non ci capisco più nulla e spero di trovare qui una risposta perché le informazioni che ho raccolto sono molto confuse: innanzitutto, credo di aver capito che queste perdite sono causate dalla pillola, ma di cosa si tratta? E' un ciclo anticipato dato dal fatto che la pillola del giorno dopo bloccando l'ovulazione ha "accelerato" il tutto quindi ora devo attendere la durata di un ciclo da qui, o sono perdite di altro genere e devo comunque aspettare le mie mestruazioni questo mese? E in ogni caso a questo punto posso ritenermi tranquilla rispetto al rischio di una gravidanza viste queste perdite che seppur brevi erano comunque abbastanza abbondanti? Per scrupolo eseguirò un test ma so di dover attendere ancora almeno una settimana, quindi vorrei nel frattempo una risposta perché purtroppo è un pensiero che non mi abbandona più. Soprattutto non so davvero come interpretare il tutto. Ringrazio anticipatamente per le delucidazioni, cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sicuramente si tratta di un flusso mestruale anticipato.
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/148-pillola-giorno-contraccezione-emergenza.html
Tutto dipende dalla fase del ciclo in cui è stata assunta la pillola dgd , e se l'ovulazione al momento era già avvenuta o meno.
Il ciclo mestruale ,anche se non è facile prevederlo con sicurezza, compare senza grossi ritardi o anticipi.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 316XXX

La ringrazio molto per la risposta, solo un chiarimento: si tratta di flusso anticipato nonostante la scarsezza? Quindi comunque ora è iniziato un nuovo ciclo e non devo attendere le mestruazioni che sarebbero dovute arrivarmi tra circa una settimana giusto? E riguardo al rischio di gravidanza, esiste possibilità a questo punto secondo lei?

[#3] dopo  
Utente 316XXX

Ah chiarisco riguardo alla fase in cui ho assunto la pillola del giorno dopo che si trattava dell'undicesimo giorno di ciclo, di solito regolare di 27 (l'ultimo) - 29 giorni.

[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
DEVE ripartire da quel flusso, come se fosse flusso mestruale.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente 316XXX

La ringrazio davvero sentitamente perchè finalmente ho trovato un po' di chiarezza. Nessun rischio di gravidanza quindi visti tutti i fatti?

[#6] dopo  
Utente 316XXX

La mia paura riguarda il fatto che le perdite di cui le ho parlato sono state davvero brevi, un flusso vero e proprio l'ho avuto solo per circa un giorno e mezzo! Ciò dipende dall'anticipo con cui la pillola del giorno dopo ha indotto queste perdite? Posso stare tranquilla in merito al rischio di una gravidanza o ci può essere qualche dubbio sull'efficacia della pillola? La ringrazio ancora.

[#7] dopo  
Utente 316XXX

Dottore le riscrivo perchè ho un aggiornamento, nel pomeriggio si sono manifestati dei dolori al seno e ora delle perdite trasparenti un po' dense, miste a sangue. Cosa può essere? Già l'ovulazione o solo dei residui del flusso? E' esclusa la possibilità di perdite da impianto vero? Ringraziandola anticipatamente per la risposta mi scuso per il disturbo, cordiali saluti

[#8] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ripresa dell'ovulazione??
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente 316XXX

Intende che può trattarsi già dell'ovulazione? Mi scusi ma non avevo idea che potesse riprendere già a soli dieci giorni dall'assunzione di Norlevo. Lei quindi esclude ogni rischio? La ringrazio.

[#10] dopo  
Utente 316XXX

Dottore mi scusi vorrei sapere se davvero l'ovulazione può riprendere già a soli dieci giorni dall'assunzione della pillola del giorno dopo. Quando l'ho assunta ero al decimo giorno di ciclo, quindi può essere che l'ovulazione non ancora avvenuta sia semplicemente stata posticipata, nonostante le perdite di sangue che ho avuto al quinto e sesto giorno dall'assunzione? In questo caso le mestruazioni dovrebbero comparire in ritardo di una settimana rispetto al ciclo "normale", che conterei senza tenere conto delle perdite post-pillola. E' normale, o non può essere? La ringrazio anticipatamente.

[#11] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sono tutte teorie possibili e valide, ma impossibile stabilire con precisione il momento della ripresa dell'ovulazione.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI