Utente 431XXX
Gentili Dottori,
due giorni fa ho avuto un rapporto anale completo con la mia fidanzata. Nel ritrarmi alla fine, sebbene abbia prestato massima attenzione nel tenere il preservativo ben adeso alla base del pene, ho notato la presenza di una piccola quantità di sperma intorno all'ano. Intorno alla vagina mi sembrava tutto pulito, ma per paura che qualcosa fosse colato al suo interno e non si vedesse lei ha voluto prendere la pillola EllaOne.
I dubbi che ho personalmente ora sono 2:
1) ci sono possibilità di una gravidanza?
2) lei prende MutabonMite, precisamente l'ultima assunzione prima della pillola risaliva a 18h prima. È possibile che abbia interferito con l'azione anticoncezionale della pillola?

Grazie per la gentilezza nel rispondere sempre

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Scarsissime possibilità di gravidanza .
Mi è parso di capire che la sua partner assume un contraccettivo ormonale , quindi è già protetta dal punto di vista contraccettivo , perchè ricorrere alla contraccezione di emergenza ?
Ci sono motivi particolari ?
Mi è sembrata una esagerazione l'assunzione della EllaOne.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 431XXX

Gentile Dottore,
Innanzitutto grazie per la risposta. Probabilmente mi sono espresso male, lei assume il MutabonMite(perfenazina+amitriptilina cloridrato) come ansiolitico. L'ultima assunzione cui facevo riferimento è appunto di questo farmaco, non di altri contraccettivi.
Alla luce di quanto detto, quindi, non ci sono possibilità che i due farmaci interagiscano tra loro?

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ma non ci sono i presupposti per la possibilità di insorgenza di una gravidanza
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI