Minipillola cerazette e spotting tipo ciclo

Salve, ho 24 e soffro di ovaio policistico.
Ho provato a prendere la pillola contraccettiva classica, ma mi creava tantissimi problemi, tuttavia come metodo di contraccezione mi stava molto molto comodo, quindi la mia ginecologa mi ha proposto la minipillola, nonostante non serva per l'ovaio policistico.
All'inizio ho preso Azalia da 28 gg, e dopo 4 mesi di spotting continuo, fino ad un episodio di spotting abbondante, ho smesso.
La mia ginecologa mi ha quindi consigliato Cerazette da 28 gg, sono 3 mesi che la prendo, ed andava tutto bene, fino ad una settimana fa.
Ho perdite di sangue abbondanti e rosso vive, anche con "grumi", proprio come avessi il ciclo.
Cosa dovrei fare?
Smettere e cambiare di nuovo minipillola?
Aggiungo che ho fatto una visita a metà dicembre, ed era tutto apposto.
Oltretutto non prendo farmaci o integratori che possano interferire...sono molto seccata da questa situazione.
I contraccettivi intrauterini li trovo molto scomodi, oltretutto non rientro nel peso per esempio per l'anello vaginale.
Le pillole combinate mi creano più problemi che altro, la minipillola non mi crea alcun problema...se non fosse per queste perdite!
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 43.4k 1.4k 190

La minipillola (POPs ) non contenendo estrogeni , può non avere un buon controllo del ciclo e quindi portare allo spotting.
in questi casi se non è possibile l'utilizzo di estrogeni (pillola classica ) , si ricorre agli IUS ( sistemi intrauterini ormonali ) da non confondere con gli IUD (spirali con rame e argento ) .
Utilizzabili anche nelle nullipare (donne che non hanno avuto gravidanze) .
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI