x

x

Gravidanza dopo emorragia

👉Sei stufa di utilizzare gli assorbenti? Prova la coppetta mestruale, comoda e riutilizzabile!

Buongiorno dottori vi scrivo per trovare chiarimenti e conforto.
Ho scoperto da poco di essere incinta del terzo figlio e sono terrorizzata perché ho un brutto ricordo del secondo parto.
Dopo una settimana dal parto ho avuto una forte emorragia post partum, ho perso circa 1 litro e mezzo di sangue.
Mi hanno fatto raschiamento dove sul referto hanno scritto di avere tolto principalmente coaguli.
Trattata con punture di eparina per 10 giorni non ho avuto altro di negativo.
Questa esperienza può essere isolata o me la devo aspettare ancora nel terzo parto?
Cosa posso fare per evitare?
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 41,6k 1,3k 255
E' importante prima di tutto la valutazione dei tests per la coagulazione ( pT, pTT, antitrombina 3^ , fibrinogeno , omocisteina , ect...) e chiedere al Collega che ha seguito il suo parto se l'emorragia aveva collegamenti con un "accretismo placentare " ? Oppure dovuta ad una atonia post-partum?
Tutte situazioni cliniche che bisognava valutare prima dell'insorgenza di questa terza gravidanza.
Mi faccia sapere se necessita di altri chiarimenti
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille delle veloce risposta. Dopo l'emorragia in ospedale mi hanno controllato PT e PTT che risultavano nella norma e anche fibrinogeno. Inoltre recentemente ho fatto analisi del tempo di protrombina.
Purtroppo non posso chiedere al ginecologo la causa perché qui nella mia regione ci seguono le ostetriche se la gravidanza è fisiologica. Devo ripetere qualche esame?

Gravidanza: test, esami, calcolo delle settimane, disturbi, rischi, alimentazione, cambiamenti del corpo. Tutto quello che bisogna sapere sui mesi di gestazione.

Leggi tutto

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio