Cefalea con aura

Buongiorno,
sono un ragazzo di 23 anni in buona salute.
Ieri,appena finito il pranzo,mi sono messo a leggere un libro e improvvisamente mi sono accorto di non vedere alcune parole;ho smesso subito di leggere e per circa venti minuti vedevo dal mio occhio sinistro come delle luci scintillanti(presenti anche ad occhi chiusi),piano piano sempre più grandi che mi impedivano di vedere bene. Dopo circa venti minuti mezz'ora sul letto a riposare un po' impressionato, mi sono completamente scomparsi e ad essi è seguito un leggere mal di testa(dalla parte opposta) e di collo per qualche ora.
Non gli ho dato molto peso,solo mi sono ricordato circa 2 anni fa mentre guidavo una mattina di aver avuto gli stessi sintomi,mi sono fermato per 20 minuti e tutto passato: a quel tempo avevo dato colpa al sole,ma visto che tutto era tornato perfettamente nella norma non mi era più interessato.
Ho letto qualcosa velocemente su internet,è la tipica forma di emicrania preceduta da aura?
Ho fatto circa 2 mesi fa una visita oculistica di controllo dopo 2 anni(sono un po astigmatico nell'occhio sinistro) e il mio oculista mi ha detto che è tutto apposto, e di continuare ad usare degli occhiali da riposo.
Sono stato dal mio medico di base il quale mi ha detto appunto che si tratta di episodio di cefalea con aura e di non preoccuparmi,e mi ha fatto eseguire per sicurezza una visita neurologica, fatta stamani mattina, dalla quale è risultato tutto perfettamente nella norma.
Il neurologo mi ha comunque fissato una EEG e RMN di controllo.
Una visita cardiologica con elettrocardiogramma l ho fatta poco tempo fa prima di un'operazione al ginocchio e visita sportiva tutto ok.Grazie mille del servizio,
Saluti.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

la diagnosi che Le ha fatto il medico curante mi sembra corretta. Ritengo che anche il neurologo l'abbia confermata. Opportuna la prescrizione di EEG e, soprattutto, di RM encefalica è particolarmente indicata quando si manifesta per le prime volte un'emicrania con aura. Considerato che ha avuto due episodi in due anni non è indicata una terapia di prevenzione ma soltanto antalgica, al bisogno, se la cefalea fosse di entità importante.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore,
Le volevo solamente chiedere questo
: ho spesso dolore al collo, non assumendo una postura corretta(sono alto e magro e un pochino gobbo!), mi porta continuamente a muovere il collo avanti e indietro per cercare la giusta posizione, e mi scricchiola continuamente. Piu che dolore e' proprio fastidio, sento che non sta nella giusta posizione.
Può influire questo nei sintomi che ho avuto?
Grazie ancora.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

se la diagnosi è di emicrania con aura, la postura ed i movimenti del collo non sono influenti, lo diventerebbero in caso di cefalea di tipo tensivo, ma questa è un'altra cosa.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Dottore buongiorno,
Ho effettuato la risonanza magnetica e elettroencefalogramma e questi i risultati:
EEG : Registrazione in veglia con poligrafia ECG.
Alfa di medio voltaggio, reagente.
Non attivazione all iperpnea e alla stimolazione luminosa intermittente.
Giudizio conclusivo: EEG nel limiti della norma.

RM cranio : Esame effettuato con scansioni sagittali in Echo di gradiente, con scansioni coronali assiali in FAST spin echo t2 e con scansioni assiali FLAIR.
Non si osservano aspetti patologici a carico delle formazioni parenchimali sovra e sottotentoriali.
Cavità liquorali nella norma.
Regolare pervieta dei grossi tronchi arteriosi della base cranica.
Non alterazioni alle formazioni anatomiche della cerniera cranio vertebrale ed encefalo midollare.

Cosa ne pensa?
Grazie mille.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

entrambi gli esami diagnostici effettuati sono nella norma. Pertanto la diagnosi di emicrania con aura mi sembra corretta.
Faccia vedere gli esiti degli esami al medico che li ha prescritti.
Come Le dicevo precedentemente l'unica terapia da seguire è quella antalgica in caso di attacco emicranico, non essendo indicata quella preventiva in base alla bassa (per fortuna!) frequenza degli attacchi.

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore,
dopo 3-4 mesi di distanza ho avuto lo stesso sintomo avuto in precedenza, difficoltà visive per circa 20-30 minuti e poi è tutto ritornato nella norma, seguito da un leggero mal di testa.
L'unica cosa che ho notato negli ultimi 2 attacchi, è che si sono verificati entrambi dopo aver giocato una partita di calcio molto intensa. Gioco a calcio e mi alleno 3 volte alla settimana piu la partita.
La prima volta quest' estate con un caldo pazzesco e dopo un mesetto di inattività.
In questa settimana invece ho giocato 3 partite in 7 giorni,e ieri dopo la partita ero,ovviamente, molto stanco e mi è capitato l'episodio dell'aura.
Può essere dovuto nel mio caso alla stanchezza fisica e disidratazione?
Grazie mille dottore del servizio e della gentilezza.
Saluti.
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

lo stress fisico può essere un fattore scatenante dell'emicrania con aura, sottolineo un "fattore" e non una causa in quanto quest'ultima è sconosciuta.

Cordiali saluti

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test