Tac encefalo e diagnosi sclerosi multipla

Salve, ho effettuato una tac encefalo in seguito a episodi lipotimici con intorpidimento e formicolio mani...leggero offuscamento vista e sensazione di vuoto alla testa...
il referto è stato il seguente:
"Non evidenti alterazioni focali della densità basale encefalitica.
In sede, nei limiti dimensionali e di regolare densità i ventricoli e gli spazi liquorali periencefalitici.
Strutture mediane in asse.
Iperpneumatizzazione delle cavità paranasali e delle mastoidi.

Avendo in precedenza escluso con altri esami ogni patologia cardiovascolare, la mia domanda è questa:
questo tipo di referto della tac può escludere patologie neurologiche tipo sclerosi multipla?

Per sicurezza è meglio fare una risonanza?

Grazie.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
Gentile Utente,

la TC è nella norma, tuttavia non può escludere del tutto piccole lesioni demielinizzanti che caratterizzano la SM per cui, per rispondere alla Sua domanda, è utile effettuare una RM encefalica e midollare, o quantomeno di quest’ultima il tratto cervicale.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore...poi nel mio primo messaggio ho dimenticato di precisare un aspetto molto importante...sono diabetico da circa 15 anni...siccome so che tra le complicanze ci sono anche quelle di tipo neurologico...i sintomi possono confondersi con altre patologie?
Grazie...comunque mi organizzo per la risonanza...
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
Gentile Utente,

la complicanza neurologica più frequente del diabete è la neuropatia diabetica la cui forma più comune è localizzata agli arti inferiori con formicolii, riduzione della sensibilità e bruciori soprattutto alle estremità distali degli arti. La diagnosi è clinica ed elettroneurografica.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio