Parestesie in emisoma sn con annebbiamento visivo

Buongiorno, vi scrivo per avere un parere.
Sono donna, ho 33 anni.
Premetto che nel 2018 ho eseguito una rmn encefalo che aveva evidenziato focolai gliotici aspecifici nella sostanza bianca sottocorticale frontale ambo i lati, e lo scorso anno, un rx al rachide cervicale ne ha mostrato una deviazione.
La scorsa settimana, ho avuto un episodio che mi ha preoccupata:dal nulla, ho sentito un formicolio che interessava tutta la parte sinistra del corpo: viso, collo, braccio e gamba sinistra.
Contestualmente, anche la vista dell'occhio sinistro si è offuscata.
Il tutto si è risolto, in una decina di minuti, passato questo tempo mi è venuta l'emicrania.
Preoccupata che si potesse trattare di un tia, sono stata al ps dove mi hanno eseguito una tac che come risultato ha rilevato:calcificazioni della falce in sede anteriore, e focale ispessimento muscoso del seno mascellare di sinistra.
Cosa indicano in realtà queste calcificazioni?
Da premettere, che io sono una paziente cardiopatica e che più volte ho sofferto anche di emicrania con aura.
Escludendo il tia, da cosa potrebbe essere scaturito questo episodio?
sarebbe necessario effettuare altri approfondimenti diagnostici?
Grazie
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
Gentile Signora,

probabilmente l’episodio descritto è da riferire ad un attacco di emicrania con aura, in quest’ultimo caso, oltre che visiva, anche aura sensitiva (formicolio emilato sinistro). I tempi dell’episodio e il successivo insorgere di cefalea orientano decisamente in tal senso.
Faccia una visita neurologica e una RM encefalica.
Riguardo le calcificazioni della falce cerebrale, questi non assumono significato patologico e sono reperti non rari a riscontrarsi.

"focale ispessimento muscoso del seno mascellare di sinistra" indica solo una sinusite.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per l'esauriente risposta dottore. Una volta eseguita l'rm encefalo l'aggiorneró. Secondo il cardiologo, è tra le altre patologie cardiache che ho, che sia possibile che presente un fop. Eventualmente, sarebbero da ricondursi a questo,gli episodi di emicrania con aura? Grazie.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
Spesso c’è una correlazione tra le due condizioni ma non sempre, infatti non sempre alla chiusura del fop corrisponde la regressione dell’emicrania con aura. Consideri che quest’ultima è a causa sconosciuta.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la professionalità mostrata. Le auguro buona giornata
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
Di nulla.

Buona giornata anche a Lei

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Utente
Utente
Le rubo un solo altro attimo dottore, ho dimenticato di chiederle, la risonanza posso prenotarla anche aperta, o me lo sconsiglia per lo studio dell'encefalo? Soffro di claustrofobia e preferirei farla aperta, ma se l'esame dovesse venirne inficiato, pazienza, la farei chiusa. Grazie
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
È preferibile farla chiusa, si colgono maggiori dettagli soprattutto a livello della sostanza bianca e dell’angolo pontocerebellare in quanto ad alto campo magnetico mentre le RM chiuse solitamente sono a basso campo.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio