Disturbo ossessivo o omosessualità?

Buonasera, vi ringrazio anticipatamente per le risposte, e per il tempo che mi dedicherete.

Sarò breve e conciso, cercando di essere efficace, nella descrizione del problema, e su quanto di cui desidererei essere rassicurato.

Ho 20 anni e, durante un episodio di masturbazione, ho riportato alla mente (pur ricordandoli, semplicemente non gli davo alcun peso sostanziale) alcuni episodi "omosessuali" avuti con mio cugino, sporadici e comunque mai consapevoli d'essere tali (ecco le virgolette), accaduti in un'età compresa tra i 9 e gli 11 anni, che io ricordi.
Non ricordo in modo determinato l'età, ma sono sicuro che siamo all'incirca in quest'arco di tempo, avendo poi avuto successivamente relazioni d'amore eterosessuali.

In quel momento in cui ho riportato alla mente questi ricordi (che ripeto non fossero minimamente stati dimenticati), ho avuto come una sensazione di spavento, di grande paura, essendomi domandato:"e se fossero episodi omosessuali, ed ora io lo fossi?
".
Premessa importante: gli episodi che avvenivano con mio cugino erano assolutamente a sfondo eterosessuale, quanto immaginavamo erano rapporti eterosessuali, e, ricordo, tentavamo anche di coinvolgere qualche ragazzina della comitiva (sarebbe stato ovviamente tutto condotto in modo curioso, ed a-sessuale).
Anche durante quegli anni, sono sempre stato attratto dall'altro sesso, ed il materiale pornografico che cercavo su internet era esclusivamente a sfondo eterosessuale (essendo anche incappato, ricordo, in materiale gay, ma rifiutato immediatamente non avendolo reputato soddisfacente dal punto di vista del piacere): il mio pensiero era eterosessuale in tutto e per tutto, ma, sporadicamente, io e mio cugino (mio coetaneo, specifico), avevamo questi episodi, comunque innocenti, e mai ritenuti seriamente di natura omosessuale consapevole.

Altra specificazione: anche attualmente, sono in una relazione con una ragazza, la amo, e sono sicuro di amarla, e, a prescindere, pur non potendoci vedere, capita ci stuzzichiamo sessualmente tramite messaggio; abbiamo avuto rapporti sessuali (dopo il mio essermi domandato di quanto sto raccontando), sempre per me soddisfacenti, coinvolgenti, sentiti, e profondamente vissuti.
Nella masturbazione attuale, ho sempre pensieri eterosessuali, ed anche il materiale che io possa utilizzare, è di natura assolutamente eterosessuale.
Non ho, prima del mio domandarmi, mai pensato di poter essere omosessuale: dai 13/14 anni in su, non ho mai avuto alcun tipo di attrazione di sesso omologo ed anzi, ho sempre goduto di relazioni eterosessuali durature e sentite.
Non sono stato, fortunatamente, un tipo spesso rifiutato: anzi, ho sempre potuto avere quanto volessi, quindi il tutto non nasce da una sensazione di bassa capacità con le ragazze, tutt'altro.
Semplicemente, credo di essermi ossessionato.
Non sono nuovo ad avvenimenti ossessivi ed ansia: ho sofferto negli anni di ipocondria (ed anche recentemente), dove mi ossessionavo su problemi fisici inesistenti.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,2k 442 103
Gentile utente,

come avrà visto visitando il blog,
la tematica che Lei presenta è assai diffusa, quotidianamente c'è qualche richiesta al proposito.
Per lo più afferisce all'ansia.

Come ciò si produca,
lo potrà approfondire qui:
https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/790-fossi-omosessuale.html .

Però per avere una diagnosi,
quella che Lei richiederebbe attraverso il Suo titolo,
non è sufficiente un consulto online; occorre una consulenza di persona presso uno Psicologo, meglio se Psicoterapeuta.

E' ormai qualche tempo che Lei soffre a causa di questo dubbio;
perchè non affrontarlo in presenza? gli Psy esercitano anche in fase Covid.

Lei ci chiedeva una rassicurazione: ma gli Psicologi non hanno questa funzione, per questo ci sono gli amici.
Gli Psicologi fanno prevenzione, diagnosi, attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologicoo; e anche psicoterapia se sono abilitati a ciò.
Le rassicurazioni per l'ansioso sono un vero veleno; se ne astenga, anche se in piccole dosi.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa