x

x

Tachicardia

👉Scopri come usare correttamente il saturimetro per misurare il livello di ossigeno nel sangue

Buongiorno,
Sono una ragazza di 20 anni, peso normale, non fumo, non bevo e cerco di non prendere caffé.

Prima di spiegare i sintomi é giusto dire che sono estremamente ansiosa ed ipocondriaca, molto spesso ho sintomi vari che mi fanno andare nel panico totale (penso sempre di avere qualcosa di grave) e non mi tranquillizzo nemmeno dopo gli accertamenti.

Da ormai tre anni, dopo che mio papà ha avuto un problema di salute, ci sono dei periodi in cui sento la tachicardia, talvolta anche delle extrasistole.
Mi misuro il battito e a volte é 80/90 altre volte 100 battiti al minuto.
Raramente batte più forte dei 110 battiti.

Tre anni fa ho fatto un elettrocardiogramma ed é risultato tutto normale.

Chiaramente io non sono tranquilla e ho sempre il terrore di avere qualcosa di grave anche se allo stesso tempo so che non mi tranquillizzerebbe nessun esame.

La mia domanda é: secondo voi da quando ho fatto l’ultimo elettrocardiogramma può essere cambiato qualcosa?

In questi mesi posso farne un altro di elettrocardiogramma, non ho problemi, anche se confesso che fare esami alimenta molto la mia ansia, e sto veramente male.

La tachicardia NON é continua, ci sono momenti nel giorno in cui sento il cuore e momenti in cui non lo sento ed é normale.


Per finire vorrei dire che sicuramente questo é un periodo estremamente stressante, meno di una settimana fa ho avuto un attacco di panico e da tre anni mi vengono più o meno spesso.


Volevo chiedere un vostro parere, io ho davvero paura di avere qualcosa al cuore, l’idea dell’infarto mi terrorizza.
Ho sempre l’idea di avere il cuore fragile’ come se dovessi stare attenta e non sforzarlo.

Mi misuro davvero spesso i battiti ed é un circolo vizioso di ansia.


In ogni caso in questi mesi farò l’elettrocardiogramma, vorrei solo sapere secondo voi se lo dovrei fare con urgenza o se posso stare tranquilla da qui a quando farò l’esame.

Questa ansia/ ipocondria mi sta davvero distruggendo.

Grazie in anticipo.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 93.5k 3.2k 3
Lo puo' fare con tutta calma; una terapia ansiolitica le gioverebbe.
Ne parli con il suo Medico

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto. In questi giorni andrò dal medico e ne parlerò con lui.
Buona giornata.