Utente
Salve,
scrivo perchè ho una lunga storia con Streptococcus agalactiae. Da giugno di quest'anno il
mio ex- ragazzo mi aveva comunicato che aveva questa infezione ed io fino a quel momento
non avevo nessun sintomo, ma comunque ho fatto il tampone che è risultato positivo. Nel fratempo
mi sono venute delle perdite inodori gialastre di consitenza non mucose, come ricota, ed un'enorme bruciore e pruito.
Il risultato del primo tampone diceva:
-lattobacilli: ASSENTI
-rare cellule
-rari leucociti
-miceti: negativo
-micoplasma : negativo
-ureaplasma : negativo
-germi comuni: positivo carica batterica: Streptococcus agalactiae
Antibiograma:
amoxicilin mic <= 0,25 Sensibile
cefepime mic <= 0,25 Sensibile ... e cosi via.

Ho fatto la cura prescrita dal mio medico di famiglia : 7 giorni di amoxicilina 2 volte al giorno con lavande.
nei primi giorni sembrava che stavo guarendo ma non è passato, anzi è pegiorato, cosi lui mi prescrisse
altri 10 giorni dello stesso antibiotico... e non è passato.
Cosi vado dal ginecologo, che a vedermi dice che sembrava candida e me prescrisse una cura:
2 ovuli sertagyn (uno ogni 6 giorni)
saginil gel (20 gg)
sertaderm pomada (2 volte al giorno per 10 giorni)
e 1 sapone intimo
Una cura lunga costosa che non ha risolto nulla.
Torno dal medico mio di famiglia dopo la cura non riuscita e lui mi prescrivi altri ovuli, lavande e Diflucan 100mg
per 10 giorni. Sembravo guarita, e sono andata a fare il secondo tampone per confermare se era tutto ok,
nel fratempo i sintomi di bruciore,pruito, perdite giale inodori e gonfiore ritornano come prima
(premessa: non ho avuti raporti mentre faccevo la cura, e quando finivo la cura faccevo sempre con il profilatico)
E dal risultato del seccondo tampone (+ approfondito) ne esci fuori:

-lattobacilli: PRESENTI
-rare cellule
-rari leucociti
-miceti: negativo
-tricomonas :negativo
-clamydia : negativo
- herpes virus: negativo
-GERMI COMUNI: POSITIVO carica batterica : Streptococcus agalactiae
Antibiograma:
amoxicilinA-CLAVULONATO Sensibile
cefotamixine-sensibile
ERITROMICINA (che nel primo tampone era sensibile ora è Resistente) ecc..

Ho fatto la cura prescrita dal mio medico di famiglia
10 giorni di amoxicilina_clav 2 volte al gg...
e alla fine della cura NON è PASSATO, sto sempre male.
Che cosa dovrei fare dottore, sono disperata. Mi dia un consiglio, sono 6 mesi che faccio cure non trovo un medico
che mi dia la cura gisuta, non ho una vita normale da luglio!

Grazie dell'attenzione !

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Punto di partenza fondamentale in questo quesito è che la infezione vaginale da STREPTOCOCCO beta-emolitico di gruppo B (GBS) ,decorre solitamente in maniera asintomatica e assume importanza in gravidanza ,sia come possibilità di complicanza del decorso della gestazione,che per le possibili sequele infettive al neonato.
La sintomatologia potrebbe essere la conseguenza di una serie infinita di antibioticoterapia utile solo in gravidanza al momento del parto per evitare la colonizzazione neonatale.
In gravidanza , nelle madri portatrici di GBS la terapia antibiotica eradica TEMPORANEAMENTE il microorganismo e NON PREVIENE LA POSSIBILITA' di RICOLONIZZAZIONE entro 6 settimane, dico questo per dimostrare la INUTILITA' della terapia AL DI FUORI DELLA GRAVIDANZA!!!
Saluti!!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore della risposta tempestiva!
Il problema è che ho costantemente tantissime perdite, prurito e bruciore, oltre ai dolore quando provo ad avere rapporti. La mia infezione non è asintomatica, quindi penso che vada curata! Le terapie con gli antibiotici ai quali questo batterio era sensibile nell’antibiogramma non hanno funzionato, io non so più che devo fare, non posso continuare a prendere antibiotici all’infinito. Per quale motivo questa infezione non passa? Dieta? Difese basse? Ho prenotato anche un Pap test, cosi tanto perché non l’ho mai fatto. Mi scusi se insisto…
Grazie ancora!

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve farsi eseguire un esame batteriologico a fresco del secreto vaginale con determinazione del pH vaginale.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI