Alcune aree millimetriche di alterato segnale della sostanza niente emisferica bilateralmente in

Buon giorno,ritiro esito risonanza magnetica all'encefalo con quesito diagnostico patologia del 5 e 8 nervo cranico, emicrania con aura.Premetto che continua sintomatologia di dolore mandibolare , acufeni e cefalA. eSITO: ...ALCUNE AREE millimetriche di alterato segnale della sostanza niente emisferica bilateralmente in sede frontale con distribuzione periferica sottocorticale riferibili ad alterazioni microvasculopatici aspecifiche anche con possibile significato di equivalenti emicranici.....il resto nella norma.Il cruccio che mi assale è che possa avere una forma di sclerosi multipla con sintomi sfumati. E' possibile? Grazie.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,6k 2,1k 23
Gentile Utente,

attenendomi strettamente al referto questa eventualità non è ipotizzata nemmeno come sospetta in quanto le millimetriche aree di alterato segnale sono interpretate dal neuroradiologo di natura vascolare o come esito di attacchi emicranici (quest'ultima è un'evenienza frequente a riscontrarsi). Nel sospetto diagnostico di SM Le avrebbero consigliato un approfondimento con mezzo di contrasto, cosa che non è stata fatta. Si conclude che non ci sono molti dubbi sulla natura delle alterazioni RM.
Le consiglio di fare visionare le immagini ad un neurologo.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
Dr. Alessandro De Monte Neurologo 90 3
Gentile Utente,
concordo pienamente con quanto scritto dal collega Ferraloro: nei soggetti emicranici è frequente il riscontro di immagini di risonanza come quelle a lei riscontrate con significato aspecifico e che possono simulare alterazioni di tipo vascolare.
La sclerosi multipla non è neanche da prendere in considerazione.
Piuttosto, non è chiara la patologia di partenza da cui si è originata la richiesta

Dr. Alessandro De Monte

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test