Utente
Buongiorno, fra qualche mese ho 50 anni, sono una donna non sedentaria ovvero pratico (non in forma agonista ma solo per passione e divertimento) ciclismo (due o tre volte a settimana durante la stagione primavera estate e nei mesi invernali saltuarialmente in base alla giornata) e un pò di fitness in palestra.
Ora cerco di arrivare al mio problema: alla fine di novembre (in un momento di forte ansia e di ipocondria molto accentuata da ormai un anno a questa parte) ho avuto un episodio di pulsazione sotto all'occhio destro nella zona borse, durato circa 4-5 giorni poi scomparso. 15 -20 giorni dopo ho eseguito visita oculistica di controllo programmata (compreso fondo oculare, campo visivo, pressione) gli occhi sono risultati sani. Alla fine di dicembre sempre successivamente ad episodi di ansia-stress ipocondria che mi ha portato a rifare visite ginecologiche (effettuata anche a settembre con pap test tutto ok.) pochi giorni dopo quando mi sentivo "serena" si è presentata la pulsazione sotto all'occhio, subito evidente e fastidioso, nei giorni a seguire non percettibile ma visibile e costante allo specchio, con qualche battito alla palpebra superiore. Tre giorni giorni dopo ho iniziato ad avere mioclonie sparse nelle gambe e un pò nel corpo. Siccome sono iper ipocondriaca da un anno, facendo tutto quello che leggo su internet malattie mie e effettuando visite su visite ed esami sempre con esito negativo Ieri ho effettuato una visita neurologica per paura di sla e/o sm, il medico non ha percepito ne fascicolazioni ne mioclonia enmmeno con lo stimolo del martelletto (non visibili in quel momento), col martelletto solo un vivave scossa ai gomiti (dovuti secondo il medico da ansia) comunque dalla visita e dai test compreso quello di Babinski non è emerso nulla di neurologico e non ritiene necessario (al momento) di eseguire Emg in quanto non ci sono presupposti o sintomi sla ne risonanza in quanto, secondo lui ,nel caso di sm ci sarebbero prima altri sintomi più importanti. Non ho perdita di sensibilità,ne di forza, l'ultimo giro in bicicletta l'ho effettuato il 31 dicembre e footing di 40 minuti, senza sosta, domenica scorsa e senza percepire problemi. Alla fine il medico dopo aver ascoltato anche la mia storia suppone che si tratta di sintomi collegati al mio stato mentale apparentemente sereno ma non tale e di valutare una terapia psicocomportamentale. La mia ipocondria è nata in seguito alla morte in 20gg di mia mamma per leucemia fulminante, dopodiche' ho fatto in un mese 3 volte l'emocromo a causa di due lividi in una gamba,colonscopia (negativa) eco addome (negativo)pap test visita gine (ok).
Alla luce del risultato di ieri il mio medico di base mi ha prescritto una rmn cerebrale lui dice solo per farmi stare tranquilla anche se concorda con il neurologo. E invece con questa prescrizione i miei pensieri volano. Per quanto riguarda l'occhio è una mioclonia benigna?Il neurologo sostiene che è tutto collegato.
Grazie per l'attenzione
Mara

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dalla Sua descrizione il problema sembra di natura ansiosa, confermata peraltro dal neurologo che l'ha visitata. Anche gli "spasmi" palpebrali ritengo possano essere delle miochimie che riconoscono generalmente un'origine ansiosa.
Stia tranquilla, faccia la RM per Sua sicurezza ed inizi una psicoterapia idonea al Suo caso, così come consigliato dal neurologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dr Ferraloro, in cuor mio so che dovrebbe essere dovuto tutto ad un origine ansiosa, considerando che ogniqualvolta che presumo di avere un disturbo/malattia il mio stato ansioso origina successivamente in attacchi di panico. Probabilmente il mio corpo dice basta...
Il neurologo mi disse che potrei anche conviverci con questo disturbo o perlomeno per parecchio tempo e non consiglia nel mio caso una terapia antidepressiva in quanto non risolverei il problema all'origine ma è necessario un valido percorso di psicoterapia.

Buona giornata
Cordiali saluti
Mara

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Mara,

infatti, nella mia prima risposta Le parlavo di psicoterapia, così come consigliato dal neurologo.
Comunque affronti il problema senza lasciarlo sedimentare.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno, gentilissimo dottore la ringrazio ancora per la risposta, domani comunque effettuerò un EMG (anche se il neurologo disse che non era necessaria) ho provveduto comunque a prenotare l'esame, la settimana prossima ho in previsione la Rmn cerebrale.
La potrei disturbare di nuovo quando ho i referti?
Grazie ancora e buona giornata

M.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Mara,

non disturba affatto!!
Ok, può farmi sapere l'esito degli esami.

Buona giornata anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
buonasera,
ho effettuato la rmn l'esito è il seguente

Presenza di alcune puntiformi aree di alterato segnale della sostanza bianca frontale premotoria di destra e temporale sinistra di significato aspecifico. Non vi sono modificazioni dei ventricoli, dello spazio liquorale periferico, del segnale del restante pachiderma cerebrale e delle strutture della fossa posteriore.
In modalità Diffusione non vi sono variazioni dela parametro ADC.
Il corpo calloso è normale. La somminastrazione di mezzo di contrasto determina un modesto contrast enhancement del decorso timpanico e labirintico/ganglio genicolato del nervo facciale di destra. Per tale rilievo si consiglia controllo RM fra 6-12 mesi.
l'emg non ha rilevato nulla di particolare se non qualche segno di sofferenza secondaria ad artrosi del rachide.
Alla luce di tutto cosa ne pensa?
la frase "Presenza di alcune puntiformi aree di alterato segnale della sostanza bianca frontale premotoria di destra e temporale sinistra di significato aspecifico" mi preoccupa.

Grazie

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Mara,

il reperto riscontrato alla RM non è raro a vedersi anche in soggetti normali.
Il neuroradiologo ha definito tali puntiformi aree di alterato segnale di tipo aspecifico, cioè non indicante una patologia in particolare.
Faccia vedere l'esame al neurologo.
Soffre di emicrania?

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Emicrania ho sofferto anni fa ma niente di particolare se non nel periodo mestruale. Ora sono nella fase del climaterio. Ho fatto vedere a un medico internista che mi segue e misha detto che l'esame va bene. Nn ho però approfondito la parte dell'orecchio con il gaglio genicolato del nervo facciale. ..

[#9] dopo  
Utente
Emicrania ho sofferto anni fa ma niente di particolare se non nel periodo mestruale. Ora sono nella fase del climaterio. Ho fatto vedere a un medico internista che mi segue e misha detto che l'esame va bene. Nn ho però approfondito la parte dell'orecchio con il gaglio genicolato del nervo facciale. ..

[#10] dopo  
Utente
Emicrania ho sofferto anni fa ma niente di particolare se non nel periodo mestruale. Ora sono nella fase del climaterio. Ho fatto vedere a un medico internista che mi segue e misha detto che l'esame va bene. Nn ho però approfondito la parte dell'orecchio con il gaglio genicolato del nervo facciale. ..

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

attacchi emicranici di notevole intensità, anche mestruali, possono causare le puntiformi alterazioni riscontrate.
In ogni caso faccia vedere le immagini dell'esame al medico che l'ha prescritto.
Potrebbe anche trattarsi di alterazioni non patologiche.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
Grazie
buona giornata