x

x

Cefalea persistente e dolore atm

Buongiorno, sono un uomo di 32 anni che da diversi anni convive con ricorrenti cefalee (con una media di minimo 3 volte a settimana, di varia intensità) accompagnate a dolori mandibolari con localizzazione all'articolazione mandibolare, dolore a muscoli facciali e del cranio, palato, cervicale, muscoli sternocleidomastoideo e trapezio, gengive e avvolte ai denti, acufeni.
Sono sempre associate ad una rigidità della mandibola e del collo, presente avvolte anche in assenza di dolore e cefalea, in maniera anche marcata avendo difficoltà ad aprire la bocca ed avvolte anche a parlare, e ad una sensazione di "congestione" e "pesantezza" nella zona del palato e del naso che non saprei specificare meglio.
Al risveglio i sintomi sono decisamente peggiori probabilmente legati a bruxismo notturno da stress, specifico però di non essere una persona particolarmente ansiosa con sintomi tipici.
Non ho mai effettuato indagini diagnostiche per immagini, se non encefaliche per altre cause (TC e RMN) che hanno escluso alcun tipo di problematica.
Il mio odontoiatria, avendo diagnosticato una malocclusione e deviazione della mandibola all'apertura della bocca con click, mi prescrisse anni fa un Bite che portai per circa due anni in modo discontinuo e solo la notte, non traendone alcun beneficio ma anzi peggiorando la sintomatologia.
Chiedo consulto a voi, essendo ormai diventata una situazione disabilitante che spesso condiziona intere giornate, e chiedo consiglio sulla tipologia di specialista a cui rivolgermi: gnatologo, neurologo, posturologo/fisiatra?
Grazie e buona giornata
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 72k 2.2k 23
Gentile Utente,

premesso che lo specialista delle cefalee in generale è il neurologo, nel Suo caso specifico, considerato quanto scrive, mi rivolgerei inizialmente ad uno gnatologo, poi sarà il collega a decidere come procedere.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Cefalea è il termine che descrive tutte le diverse forme di mal di testa: sintomi, cause, diagnosi e terapie possibili per le cefalee primarie e secondarie.

Leggi tutto