Attacchi di pochi secondi, epilessia?

Partecipa al sondaggio
Buongiorno gentili dottori,
Navigando in rete ho trovato degli articoli che sembrano spiegare il tormento che provo da ormai diversi anni.
Premetto che non ho mai effettuato visite neurologiche e nessun esame diagnostico in quanto sono sempre stata curata per un disturbo ansioso depressivo (di cui non sono mai stata convinta) anche tramite farmaci.
Ho fatto psicoterapia per anni senza mai risolvere nulla e anche ad oggi sono seguita da una psicoterapeuta ad orientamento cognitivo comportamentale.
Ho cambiato vari farmaci antidepressivi durante il corso della mia vita senza mai risolvere davvero il problema.
Ho 30 anni e sono circa 10 anni che mi capitano questi attacchi che non riesco a spiegare a nessuno.
Che i dottori hanno sempre classificato come attacchi di panico ma che non sono mai riuscita a gestire e che non sono mai passati.
Una parte di me crede che non siano attacchi di panico, che la paura che provo sia la conseguenza a qualcosa di più grande di me e di ingestibile.
Provo delle sensazioni insolite anormali a cui non riesco a trovare delle parole adatte per descriverle.
Mi capita così:
Sensazione anormale
Senso di confusione totale (attacco)
Agitazione
Durante l’attacco, mi sembra che il mio cervello si spenga per pochissimi istanti, rimango lucida, ricordo cosa succede, non perdo conoscenza, mi sento solo molto confusa come se non riuscissi a capire.
Il tutto poi si condisce con sensazioni di irrealtà e di stranezza che mi mettono paura ovviamente perché comprendo siano anormali.
Nel mio profondo non li ho mai definiti come attacchi di panico... ma semplicemente come attacchi.
Sono immediati, velocissimi, come se fossero dei blackout nel cervello.
Mi sembra perfino che qualcuno spenga un interruttore nel cervello.
Ovviamente mi spavento molto, ma sembra qualcosa che non dipende da me.
Di automatico che capita quando hanno voglia.
E mi sento sempre molto confusa.
Può capitare ovunque anche più volte al giorno, senza una causa scatenante.
Come anticipavo leggendo online ho trovato le crisi epilettiche focali che sembrano rispecchiarmi.
Oltre alla confusione rimango con sensazioni anormali per la maggior parte del tempo.
Mi capitano parecchi deja vu ma soprattutto sensazioni inspiegabili.
Quali esami posso fare per capire se il problema sia di origine neurologica?
Potrebbe essere il mio caso visto i sintomi descritti?
Se fossero davvero crisi focali esiste la guarigione completa?
Grazie in anticipo a chi mi risponderà.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.5k 2.3k 21
Gentile Utente,

ovviamente non posso entrare nel merito se gli episodi descritti siano di origine psichica o meno.
Le posso però consigliare di effettuare un Elettroencefalogramma con registrazione nelle 24 ore, considerato che gli episodi possono manifestarsi anche più volte al giorno.
Se tali episodi fossero di natura epilettica, e sopraggiungeranno mentre sta effettuando l'esame, saranno registrati nel tracciato e letti poi da un collega.
In ogni caso si rivolga ad un neurologo per un approfondimento di questi disturbi.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
Utente
Utente
Buon giorno dottore,
Grazie innanzitutto per la sua gentile risposta. Mi farò prescrivere sicuramente tutti gli esami.
Per curiosità, so che non può azzardare nessun tipo di diagnosi in merito e capisco perfettamente, ma solo per capire potrebbe essere, visto la descrizione dei miei sintomi, qualcosa a livello neurologico? Posso anche chiederle cosa è la paura ictale? Grazie mille
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.5k 2.3k 21
La "paura ictale" è una manifestazione di tipo epilettico che si manifesta con senso di paura o terrore, dura meno di un attacco di panico e poi è seguita da confusione mentale.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
Utente
Utente
Grazie dottore. Buonasera
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.5k 2.3k 21
Grazie a Lei per avere scelto Medicitalia.

Buona giornata

Dr. Antonio Ferraloro

Ansia

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto