Utente 193XXX
Gentili Dottori,
sono una donna di 40 anni.
E’ da circa tre settimane che ho dei sintomi strani e molto fastidiosi alla testa: un tipo di fastidio mai provato prima, è come se avessi la mano di qualcuno in cima alla mia testa che preme sempre nello stesso punto, non è un mal di testa, ma un senso di fastidio, una sensazione presente giorno e notte che mi abbandona solo per brevi momenti, forse quando sono concentrata su qualcosa in gradi di distogliere la mia attenzione da questo pensiero fisso. Provo inoltre un leggero formicolio nella parte alta della nuca e in generale un senso di testa pesante e strana.
Trattandosi di un fastidio non doloroso non sto prendendo alcun farmaco, però la cosa mi disturba molto e mi porta ad avere brutti pensieri.
Può essere la conseguenza dell’infiammazione del tratto cervicale che mi affligge da qualche mese? Anche se ritengo che i due punti siano troppo distanti tra loro per essere collegati.
Vorrei eseguire un esame che possa tranquillizzarmi sulla situazione ma allo stesso tempo ho paura di poter scoprire qualcosa di brutto.
Confido nel vostro aiuto e vi ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

si tranquillizzi e non pensi a malattie importanti.
Una delle ipotesi possibili potrebbe essere la cefalea di tipo tensivo anche se non ha mal di testa. A volte la tipologia della cefalea tensiva si sviluppa in modo simile alla Sua descrizione.
Comunque questa è un'ipotesi on line, serve una visita neurologica per avere una diagnosi corretta.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 193XXX

Gentile dottor Ferraloro, La ringrazio per la risposta.
Ho appuntamento domani presso il mio medico curante al quale chiederò di prescrivermi una visita più approfondita da un neurologo.
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, se vuole può farmi sapere cosa Le dirà il neurologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 193XXX

Gentile dottor Ferraloro,
il mio medico di base ritiene superflua un'ulteriore visita o esame. Mi ha visitata lui e ha parlato di cefalea muscolo-tensiva da imputarsi a cause anche psicologiche. Io ammetto di essere ansiosa, ma successivamente all'insorgere di questo mal di testa e non viceversa. Il mio senso di fastidio, il leggero mal di testa e la sensazione di testa pesante continua ad accompagnarmi quotidianamente, anche se non continuativamente. A questo punto se volessi approfondire con una visita non mi rimane che farlo in via privata. Ritiene utile che mi rivolga a un neurologo o ad un centro cefalee?
La ringrazio nuovamente

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

la diagnosi del Suo medico è uguale a ciò che avevo ipotizzato nella prima risposta data, infatti il termine "tensivo" è sinonimo di "muscolo-tensivo" che rappresenta una precedente definizione per indicare la stessa tipologia di cefalea.
Le ha prescritto una terapia?
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 193XXX

Mi ha prescritto un anti infiammatorio, nel caso specifico mezza bustina di Brufen 600. Il punto è che se dovessi prenderlo ogni volta che ho questo leggero mal di testa significherebbe prenderlo tutti i giorni ma non vorrei riempirmi di medicine, se però non assumo alcun farmaco dovrei imparare a convivere con questo leggero ma fastidioso senso di pesantezza alla testa.
Non esiste qualche rimedio naturale?
Grazie

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

la terapia di prima scelta per la cefalea di tipo tensivo è rappresentata da un'altra classe di farmaci (antidepressivi a basso dosaggio ed in particolare l'amitriptilina) da assumere ogni giorno per alcuni mesi.
L'antinfiammatorio è indicato soltanto (quando funziona) nei periodi di maggiore intensità del dolore. NON lo assuma tutti i giorni e quando il dolore è lieve.
La terapia preventiva da spesso risultati brillanti.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 193XXX

Dottore La ringrazio per i suggerimenti. In effetti io da sola per il tipo di fastidio che ho non sento il bisogno di assumere antiinfiammatori e mi rendo conto della loro inefficacia. L'unica volta che ho preso il Brufen (perchè avevo anche mal di schiena) non ho potuto apprezzare grandi risultati per quanto riguarda il mal di testa. A questo punto per poter avere la prescrizione di una cura mirata ritengo di dovermi rivolgere ad un neurologo.
Cordiali saluti

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

in effetti l'antinfiammatorio spesso è inefficace in queste forme di cefalea. Faccia la visita neurologica e mi faccia sapere, se Le farà piacere.

Cordilai saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 193XXX

Gentile dottor Ferraloro in seguito a una nuova visita neurologica mi è stata nuovamente diagnosticata cefalea muscolo-tensiva imputabile per il neurologo a sonno ridotto (ho due bambini piccoli). Mi è stato prescritto rivotril 3 gocce prima di coricarmi e mezza cp di sirdalud 2 mg per un mese.
Le confesso che mi spaventa un po' l'idea di assumere una benzodiazepina per la dipendenza che crea e per gli effetti collaterali che potrebbe avere tra i quali ho letto anche la stessa cefalea (!).
Lei parlava di amitriptilina che mi sembra appartenga a una categoria farmacologica differente e risulta indicata proprio per la cura della cefalea tensiva.
Il mio fastidio-dolore alla testa persiste, in particolar modo nella parte destra della testa. Avendo un'infiammazione cervicale cronica proprio a destra ritiene che possano essere collegate le due cose?
La ringrazio infinitamente

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

dovrebbe specificare meglio cosa intende per "infiammazione cervicale cronica" perchè detto così ha poco significato, non si capisce il tipo di problema.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 193XXX

Gentile dottor Ferraloro, è da qualche mese che ho il muscolo splenio destro costantemente infiammato e dolorante: il solo premerlo leggermente mi procura una fitta che sale verso la testa. Ho effettuato un ciclo di massaggi cervicali decontratturanti accompagnati da ultrasuoni ma ho avuto benefici solo per la durata del trattamento poi i dolori sono tornati quelli di sempre.
Ho fatto diverse sedute da un osteopata nelle quali sono emersi diversi muscoli contratti: particolarmente i muscoli cervicali ma anche lo sternocleidomastoideo risulta dolorante al tatto.
Sono scoraggiata.
La ringrazio nuovamente

[#13] dopo  
Utente 193XXX

Gentile dottor Ferraloro, è da qualche mese che ho il muscolo splenio destro costantemente infiammato e dolorante: il solo premerlo leggermente mi procura una fitta che sale verso la testa. Ho effettuato un ciclo di massaggi cervicali decontratturanti accompagnati da ultrasuoni ma ho avuto benefici solo per la durata del trattamento poi i dolori sono tornati quelli di sempre.
Ho fatto diverse sedute da un osteopata nelle quali sono emersi diversi muscoli contratti: particolarmente i muscoli cervicali ma anche lo sternocleidomastoideo risulta dolorante al tatto.
Sono scoraggiata.
La ringrazio nuovamente

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

è probabile che la contrattura muscolare Le scateni ed accentui la cefalea, infatti una delle cause di questo tipo di mal di testa è appunto la contrattura muscolare.
Segua le indicazioni del neurologo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 193XXX

La ringrazio per l'attenzione che mi ha dedicato.
Cordiali saluti