Delucidazioni su referto tac alla testa

Gentili dottori, sono una donna di 57 anni e questa mattina sono stata mandata in pronto soccorso (indirizzata dalla guardia medica) per un forte mal di testa con conseguenti episodi di vomito.

Inizialmente, come ho già detto, ho chiamato la guardia medica, la quale mi ha fatto avvicinare in studio per misurarmi la pressione, che era 180/110, quindi decisamente alta.
Allarmato da questi valori, il medico di guardia mi ha mandata direttamente al PS.

Lì mi hanno misurato nuovamente la pressione (163/98 alle ore 6:26 e 136/81 alle ore 7:12), eseguito elettrocardiogramma (non ho avuto nessun referto, quindi immagino fosse tutto a posto) e TAC del capo.
Vorrei delucidazioni sul referto della TAC: "Quesito clinico: emorragia cerebrale; Esame in classe II di esposizione dosimetrica.
Esame eseguito nelle sole scansioni di base.
Non evidenti alterazioni tdmetriche a carico dei tessuti encefalici sovra e sottotentoriali riferibili a iperdensità di tipo emorragico.
Sistema ventricolare in asse sulla linea mediana.
" Codifica alla dimissione: VERDE.

Mi è stato consigliato di prendere subito la pastiglia per la pressione non appena tornata a casa (Zestril 5 mg), e di prenderla ogni giorno alla stessa ora.

La TAC non evidenzia nessuna anomalia, giusto?
Il mal di testa (di cui ho sempre sofferto, ma ultimamente ho episodi più frequenti seppur senza vomito) può essere dovuto alla pressione alta (che ammetto di aver trascurato evitando di prendere la pastiglia visto che stavo prendendo altri farmaci per curare una importante infiammazione intestinale)?
Grazie.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Signora,

la TC è negativa, può stare tranquilla.
Un aumento della pressione arteriosa può causare cefalea ma non di entità severa come la Sua, da rivolgersi al P.S.
Ha già una diagnosi del tipo di cefalea di cui soffre? Se ancora non è stato diagnosticato il tipo preciso è indicata una visita neurologica presso un collega esperto in cefalee in modo da stabilire la forma clinica corretta ed un’eventuale idonea terapia.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottor Ferraloro, grazie per la gentile risposta. Non ho ancora consultato nessun neurologo, men che meno uno specialista in cefalee. Ma a questo punto credo che mi mobiliterò per trovare un buon medico. Eventualmente La terrò aggiornata. Buona giornata.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Prego, buona giornata anche a Lei.

Dr. Antonio Ferraloro

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio