Visita Medicitalia per info su Dr. Gian Luigi Zigiotti, Chirurgo plastico, Chirurgo pediatrico, Chirurgo generale, Chirurgo della mano. Trova telefono, indirizzo dove riceve, patologie trattate e curriculum.

Dr. Gian Luigi Zigiotti

Chirurgo plastico, Chirurgo pediatrico, Chirurgo generale, Chirurgo della mano

48 Consulti

1 Recensioni

Feed Rss Rss

Scheda vista 17.797 volte

0 News/Blog
0 Speciali Salute
Indice di attività:
36% attività +36
8% attualità +8
8% socialità +8
Studio Dott Zigiotti

Via S. Gervasio, 6 - 40100 Bologna (BO) - Mappa

11.3379599 44.4965652

Vedi dettagli

Ultime recensioni ricevute

Risposta breve ma precisa ed attinente alla mia richiesta.

28-06-2012
Leggera fimosi

Visualizza tutte le recensioni

Ultimi consulti erogati

Chirurgia seno
17-11-2013 - Chirurgia plastica e ricostruttiva
Visto 924 volte
Rimozione gobba millimetrica sul naso
12-11-2013 - Chirurgia plastica e ricostruttiva
Visto 1.062 volte
Problema protesi al seno
12-11-2013 - Chirurgia plastica e ricostruttiva
Visto 1.248 volte
Pelle rilassata addome
07-07-2013 - Chirurgia plastica e ricostruttiva
Visto 2.120 volte
Protesi mammarie di 22 anni
27-06-2013 - Chirurgia plastica e ricostruttiva
Visto 885 volte

Visualizza tutti i consulti

Ultimi articoli scientifici MinForma

La ptosi palpebrale
10-05-2012 - Chirurgia plastica e ricostruttiva
Visto 25.279 volte
Visto 24.815 volte

Glossario medico

Adenoma

L’adenoma è un tumore benigno formato da cellule organizzate in strutture ghiandolari.

Adenoma Pleomorfo

L’adenoma pleomorfo è un tumore benigno a crescita lenta che interessa prevalentemente la parotide.

Alopecia

Caduta parziale o generale, spesso temporanea, dei capelli o dei peli. L'alopecia è definitiva in corrispondenza di cicatrici sul cuoio capelluto.

Asportazione seriata

Una lesione può essere asportata in più tempi chirurgici, asportando prima la parte interna; un successivo intervento asporta la cicatrice centrale e la rimanente parte periferica del tessuto da asportare.

Automizzazione di un lembo

Metodica che migliora la vascolarizzazione di un lembo: il lembo viene dapprima inciso, ma lasciato in sede. Dopo 1-3 settimane il lembo viene sollevato e suturato nella sede ricevente.

Criochirurgia

Tecnica che utilizza il congelamento per la distruzione cellulare. Si utilizza il protossido d'azoto o l'azoto liquido. Lo strumentario e la modalità di impiego differisce utilizzando le due sostanze indicate.

Derma

Lo strato profondo della cute, costituito da fibre connettivali ed elastiche. Vi sono distribuite le ghiandole sudoripare, sebacee, i bulbi piliferi, vasi, fibre nervose. Sopra il derma vi è l'epidermide.

Ectropion

Il margine della palpebra è rivolto verso l'esterno. Può interessare la palpebra superiore o inferiore. Le cause più frequenti sono i traumi e le ustioni.

EMAR

Identifica una tecnica chirurgica di resezione del muscolo elevatore della palpebra superiore (Elevator Muscle Anterior Resection) che viene utilizzata nella ptosi, quando vi sia funzionalità del muscolo.

EMT

Identifica una tecnica chirurgica di sospensione al frontale (Elevator Muscle Transposition), che viene utilizzata nella ptosi, quando sia assente la funzionalità del muscolo elevatore della palpebra superiore.

Enucleazione

Il bulbo oculare viene completamente asportato per un tumore presente all'interno dell'occhio. Il volume orbitario viene ricostruito per non avere la caduta e l'infossamento delle palpebre.

Epidermide

Lo strato superficiale della cute, costituito da cinque strati di cellule epiteliali.

Espansore

Protesi per dilatare i tessuti in vicinanza di una lesione da rimuovere. Quando la lesione sarà asportata ci sarà più tessuto per la riparazione, quindi meno tensione sulla cicatrice finale.

ESWE

Tecnica chirurgica per indicare un'eviscerazione modificata (Evisceration Starting With Enucleation), che permette di ripristinare il volume orbitario originario.

Eviscerazione

Rimozione del contenuto dell'occhio e della cornea effettuato per occhio cieco, dolente, tisico. Si conserva la sclera. All'interno si si inserisce un'endoprotesi. L'intervento ESWE permette di inserire un'endoprotesi di diametro normale.

Exenteratio

L'intera cavità orbitaria viene svuotate per la presenza di un tumore nella cavità, esteso fuori dall'occhio. Il volume orbitario può essere ricostruito in relazione all'indicazione clinica.

Innesto Cutaneo

La cute, di spessore totale o assottigliata, viene prelevata da una regione donatrice ed innestata su una regione ricevente. La vascolarizzazione avviene dalla regione ricevente, questo la differenzia dal lembo cutaneo.

legamento di Whitnall

Tubercolo osseo nella parete laterale della cavità orbitaria, dove si inserisce il legamento tarsale laterale comune.

Lembi Cutanei

La cute è spostata per ricoprire una regione ricevente, ma rimane attaccata alla regione donatrice, da cui continua e ricevere la vascolarizzazione. Diversi sono i lembi liberi, completamente staccati, ma che richiedono l'anastomosi vascolare.

Lembo di vicinanza

Il lembo per la riparazione è prelevato da una regione contigua alla lesione da correggere.

Mammoplastica additiva

Aumento di volume della mammella utilizzando una endoprotesi di silicone. Esistono diverse vie di accesso per inserire la protesi. La protesi è posizionata sotto la ghiandola mammaria o sotto il muscolo grande pettorale.

Mastopessia

Sollevamento chirurgico della posizione della mammella e del relativo capezzolo. Con questa metodica si ottiene anche un aumento di volume.

Occhio tisico

Occhio cieco, dolente, ridotto di volume che determina una caduta della palpebra superiore (pseudoptosi). Il volume oculare può essere ricostruito come era all'origine con un intervento di eviscerazione modificata (ESWE).

Parotide (ghiandola)

Ghiandola salivare maggiore, posta anteriormente all'orecchio e sotto l'angolo della mandibola.

Pseudoptosi

Il margine della palpebra superiore è abbassato e la causa dipende non da un alterato funzionamento del muscolo elevatore della palpebra superiore, ma da una riduzione del volume orbitario (occhio tisico).

Ptosi

Il margine della palpebra superiore è abbassato rispetto al normale. Il grado di ptosi si misura indicando la distanza in mm. fra il margine della palpebra e il punto luminoso al centro della pupilla. Una ptosi di 1 mm è maggiore di quella di 2 mm.

Revisione di una cicatrice

Asportare la cicatrice chirurgicamente e fare una nuova sutura chirurgica. Il risultato sarà migliore per una maggiore cura nell'avvicinamento dei tessuti, la prevenzione dell'infezione, per l'impiego di materiale di sutura sottile.

Sindrome Di Marcus Gunn

Il paziente presenta ptosi; la palpebra si apre aprendo la bocca. Anomalia congenita di innervazione del muscolo elevatore da parte di fibre motorie del nervo mandibolare. Indicata per questa patologia è la correzione chirurgica con tecnica EMT.

Sospensione Al Frontale

Terminologia per indicare gli interventi che vengono fatti nella ptosi, quando la funzionalità dell'elevatore è assente, coi quali si realizza un collegamento fra la palpebra superiore ed il muscolo frontale, per permettere l'apertura della palpebra

Mostra altri termini

Visualizza tutto il glossario medico

Informazioni professionali

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1971 presso Università degli Studi di Bologna. Iscritto all'Ordine dei Medici di Bologna.

Perfezionato in: Chirurgia della mano

Verifica dati su FNOMCeO.it »

Note e interessi

Autore di numerose pubblicazioni scientifiche ed ideatore di tecniche chirurgiche personali, pubblicate in riviste scientifiche e presentate a congressi nazionali ed internazionali. Particolare campo di competenza professionale è l'Oftalmoplastica, che affronta tutte le patologie...

Leggi tutto

plastiche-ricostruttive della regione orbitaria e della cavità orbitaria. Interventi di Blefaroplastica, Ptosi, Entropion, Ectropion, Paralisi del nervo facciale, Blefarospasmo, Esoftalmo distiroideo, Eviscerazione, Enucleazione, Exenteratio, Tisi bulbare, Ricostruzione del volume orbitario. Titolare di brevetti di strumenti chirurgici.
Motociclista ed appassionato di motori.

Curriculum vitae

Attivita' lavorativa

Attivita' libero Professionale presso lo Studio privato in via S. Gervasio, 6, 40121 Bologna
Tel Studio: 051261416
cellulare 3332713474

Gia' Dirigente Medico di Chirurgia Plastica con incarico specialistico (Policlinico S. Orsola-Malpighi, Bologna)
Gia' Professore Aggregato di Oftalmologia, Universita' di Bologna

Leggi tutto

>

Sito web

Attività su Medicitalia

Il Dr. Gian Luigi Zigiotti è specialista di medicitalia.it dal 2011.